Acque marine: oltre 7mila reati all’anno, soprattutto per la cattiva depurazione Gli scarichi illegali riguardano un abitante su quattro del nostro Paese, mentre tonnellate di rifiuti, soprattutto plastiche, continuano a finire in mare e sulle spiagge

di Ennio Tomasini.

Roma, 29 Giugno 2018 – Sono cresciuti nel 2017 i reati ai danni del mare: 7mila le infrazioni, oltre 46 al giorno, con un incremento rispetto all’anno precedente dell’8,5%. Le minacce sono sempre le stesse, a partire dalla cattiva depurazione, che in Italia continua a essere un’emergenza irrisolta. Continua a leggere