Inter, Eriksen potrebbe partire a gennaio: ecco i possibili scambi Le voci di calciomercato

Di Salvatore Monaco

Il rapporto tra Christian Eriksen e l’Inter sembra ormai già giunto al termine, il danese infatti non è mai entrato nelle grazie di Antonio Conte sia per motivi tattici che caratteriali, e di conseguenza il suo minutaggio è sceso drasticamente. Le voci che circolano in questi giorni parlano di un Eriksen ovviamente scontento e che l’Inter vorrebbe piazzare per un giocatore più funzionale al progetto. Uno di questi calciatori è sicuramente Arek Milik, il polacco infatti è in rottura con il Napoli e sappiamo come ai nerazzurri serva un vice Lukaku. Non c’è ancora nulla di concreto ma è un’ipotesi che intriga i tifosi sia napoletani che nerazzurri. Intrigante anche l’ipotesi di scambio con Paredes del PSG, l’Inter prendendo l’argentino andrebbe a coprire il posto che probabilmente lascerà Brozovic andando via a fine stagione. Non da escludere un ritorno del trequartista in Premier anche se attualmente non ci sono stati contatti.

Lo strano caso di Eriksen: come gestirlo al fantacalcio Consigli utili

di salvatore monaco
Da quando il danese è arrivato in Italia non si è mai espresso ai livelli visti in Olanda prima e al Tottenham poi, la domanda che sorge spontanea è: perché? Per alcuni i motivi sono di adattamento al nostro calcio, per altri è il rapporto con Conte ed invece per altri ancora è una motivazione tattica. Fatto sta che questo Eriksen è solo il fantasma del numero 10 che il mondo conosce, e di conseguenza ne risente anche chi ha deciso di puntare su di lui al fantacalcio.

Come gestirlo?

Quando gioca va sempre messo. Infatti un calciatore con le sue qualità può infiammare la partita con giocate estemporanee che ha nelle corde, anche se ancora non si sono viste nella sua avventura nero-azzurra. La speranza è che si possa vedere in tempi brevi il vero Eriksen, se così non fosse già si parla di un suo addio a gennaio che porterebbe nelle casse dei Fantallenatori una somma tale da investire in un altro centrocampista. Quindi il consiglio è di aspettare, se il danese non esplode è giusto svincolarlo anche prima di gennaio soprattutto se c’è qualcuno nella lista svincolati che sta facendo molto bene.