Ue, Von der Leyen: “Vaccineremo 700 milioni di persone” Stretta ulteriore per l'acquisto dei vaccini

di Valerio Chiusano

La presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen ha parlato oggi della grave situazione sanitaria causata dal Covid-19. La Von der Leyen ha trattato gli sforzi prodotti per la lotta al virus e le disposizioni in atto:

“Oggi stiamo lanciando ulteriori misure nella nostra lotta contro il virus; dall’aumentare l’accesso a test rapidi e preparare campagne di vaccinazione a facilitare il viaggio sicuro quando necessario – ha aggiunto -. Invito gli Stati membri a collaborare strettamente. Misure coraggiose intraprese ora aiuteranno a salvare vite umane. Nessuno Stato membro uscirà in sicurezza da questa pandemia fino a quando non lo faranno tutti”.

La presidente Von der Leyen si è mostrata fiduciosa, in riferimento alla produzione di vaccini efficaci e alla loro diffusione, cosi come ha dichiarato:

“Nel miglior scenario possibile, gli accordi per l’acquisto anticipato dei vaccini” anti-Covid “che abbiamo con le società farmaceutiche prevedono un range tra i 20-50 milioni di dosi consegnate ogni mese, da quando le prime società saranno pronte. Se tutti i candidati che abbiamo per la produzione dei vaccini avessero successo, nel 2021 avremo 1 miliardo e 220 milioni di vaccini. Ma anche se tutti i candidati non dovessero riuscire, potremo vaccinare 700milioni di persone”.