Pubblicato il: 11 marzo 2018 alle 8:00 am

Più di 2 milioni a favore di film e audiovisivi girati in Emilia Romagna Sostegno alla produzione cinematografica: al via tre nuovi bandi per imprese locali, nazionali ed estere

di Fabrizio Morlacchi.

Bologna, 11 Marzo 2018 – Nuove opportunità dall’Emilia Romagna per le imprese che operano nel settore cinematografico e audiovisivo. La Regione stanzia 2 milioni e 408 mila euro per chi sceglie nel 2018 l’Emilia-Romagna come location e come luogo per costruire un progetto cinematografico e audiovisivo. I bandi, gestiti dalla Emilia-Romagna Film Commission sono tre, destinati a imprese locali, nazionali ed estere.

Un milione e 500 mila euro, del primo bando, sono stanziati per le produzioni italiane europee ed extraeuropee, con l’obiettivo di attirare realtà audiovisive, cinematografiche e televisive la cui presenza generi ricadute culturali, turistiche ed economiche sul territorio. L’intervento regionale è finalizzato alla concessione di contributi per la produzione (pre-produzione, riprese/lavorazione, post-produzione) di lungometraggi, opere televisive, opere web, documentari, anche con tecniche di animazione. L’impresa beneficiaria del contributo può essere o produttore unico o coproduttore con quota di maggioranza o produttore esecutivo. Il bando prevede due momenti di chiamata: la prima entro l’11 aprile 2018 alle ore 16,00; la seconda sessione: dalle ore 16,00 del 4 luglio 2018 alle ore 16,00 del 4 settembre 2018. La presentazione dei progetti deve avvenire unicamente a mezzo Pec (posta elettronica certificata), pena la non ammissibilità della domanda.

Il secondo bando destinato a imprese con sede in Emilia-Romagna ammonta a 800 mila euro. Possono presentare progetti imprese di produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva con sede legale sul territorio, o con unità operativa attiva sul territorio regionale da almeno 12 mesi. Ciascuna impresa può presentare al massimo due domande di contributo per lungometraggi, opere televisive, opere web, cortometraggio e documentari, anche con tecniche di animazione.

Non sono ammessi progetti che comportino costi ammissibili inferiori a 15.000 euro, e la percentuale di contributo varia da un minimo di 35% ad un massimo del 50% delle spese ammissibili sulla base del punteggio ottenuto dal progetto. Anche questo bando prevede due finestre temporali per la presentazione delle domande: la prima sessione di valutazione: entro il termine perentorio del giorno 11 aprile 2018 alle ore 16,00; la seconda: dalle ore 16,00 del giorno 4 luglio 2018 al 04 settembre 2018 alle ore 16,00.

Il terzo bando, di 108 mila euro, è destinato a imprese con sede in Emilia-Romagna impegnate nella scrittura di sceneggiature originali e nello sviluppo di lungometraggi, opere televisive, opere web, documentari. Il contributo potrà essere al massimo di 15 mila euro e l’importo verrà determinato sulla base della qualità del progetto e del costo preventivo di sviluppo. Non potrà, in ogni caso, risultare superiore all’80% delle spese di sviluppo sostenute, non coperte da altro finanziamento pubblico.

Saranno valutati i progetti dal carattere innovativo e con la potenzialità per essere diffuse in ambito nazionale ed estero. La domanda va presentata, pena la non ammissione, entro il 30 aprile 2018.

«La Regione Emilia-Romagna – ha dichiarato l’assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti – destinerà al cinema, nel bilancio 2018, quasi 5 milioni di euro, di cui la metà destinati alla produzione, come annunciato nel Piano triennale di settore, con l’obiettivo di stimolare sempre di più imprese e creatività in un territorio in cui la tradizione cinematografica merita di tornare a ricoprire un ruolo di primo piano a livello internazionale».

Tutti i bandi e le modalità per la presentazione delle domande sul portale Emiliaromagnacreativa: https://cinema.emiliaromagnacreativa.it/it/news/produzione-sviluppo-line-bandi-2018-cinema-laudiovisivo/

neifatti.it ©