Pubblicato il: 16 aprile 2018 alle 9:00 am

Benevento in finale alle Olimpiadi di Italiano Due studenti del Liceo Classico Giannone del capoluogo sannita tra i più bravi nella speciale competizione organizzata dal Miur con la supervisione della Crusca

di Donato Faiella.

Benevento, 16 Aprile 2018 – Tra i finalisti delle “Olimpiadi di Italiano 2018”, organizzate dal Miur, ci sono due studenti del Liceo Classico “Pietro Giannone” di Benevento: per la categoria Junior Giusi Formato, frequentante il primo anno del biennio, per la categoria Senior Francesco Perugini al penultimo anno del triennio. La gara finale ha avuto luogo all’interno di un’importante manifestazione, intitolata “Giornate della lingua Italiana”, programmata sempre dal Miur, a Firenze, nell’ambito del Piano di valorizzazione delle eccellenze, con la supervisione scientifica dell’Accademia della Crusca e la partecipazione della Rai, del Premio Campiello Giovani. Alle “Olimpiadi di Italiano” sono iscritte più di millecento scuole sia in Italia che all’estero italiane, oltre sessantamila gli alunni partecipanti, soltanto ottantaquattro i finalisti (tra cui i due beneventani). La gara finale ha visto impegnati gli  studenti in più prove volte ad accertare le competenze nell’uso della lingua, in particolare la comprensione e la produzione di differenti tipologie testuali. Le prove finali si sono svolte in uno scenario di luoghi incantevoli, Villa Medicea, sede dell’Accademia della Crusca, Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio. A latere dell’evento, si sono articolate in un programma denso di interventi, dibattiti e tavole rotonde su argomenti culturali di attualità, in particolare sul tema della lingua italiana declinato in vari aspetti: l’italiano contemporaneo, la lingua della Costituzione, modello di scrittura normativa, la lingua come bene culturale della nazione.

Il testo della Costituzione è stato approfondito anche sotto il profilo storico-normativo come memoria del passato e ritorno al futuro. Nel dibattito sono intervenute eminenti personalità del mondo accademico tra le quali i professori Giuseppe Antonelli, Federigo Bambi, Michele Cortellazzo, Francesco Sabatini, Giancarlo Schirru, Nicoletta Maraschio, Leonardo Becchetti, Paolo Caretti, Luciano Corradini, Mariuccia Salvati, Ugo De Servio, Giovanni Maria Flick. La partecipazione degli studenti, che è stata intensa, attenta e proficua, costituirà per questi giovani un’esperienza indimenticabile, che non mancherà di incidere positivamente sul loro processo formativo. Profonda soddisfazione è stata espressa dai referenti scolastici del settore, la professoressa Nunzia Campanelli e il professor Massimiliano Calabrese, che hanno curato l’organizzazione del progetto. Vivo compiacimento è stato formulato dal Dirigente scolastico del liceo sannita, professor Luigi Mottola, per l’encomiabile iniziativa.

neifatti.it ©