Pubblicato il: 6 luglio 2018 alle 8:00 am

La maggior parte dei meteoriti della Terra provenivano da pianeti antichi L'Università della Florida studia la storia evolutiva dei corpi che hanno formato il nostro sistema solare

di Teresa Terracciano.

Gainesville (Florida), 6 Luglio 2018 – Uno studio ha mostrato che almeno l’85% di 200.000 asteroidi nella fascia interna dei corpi celesti – la principale fonte di meteoriti terrestri – sono originati da cinque o sei antichi pianeti minori formati durante “l’infanzia” del nostro sistema solare.

L’altro 15% potrebbe risalire alle origini dello stesso gruppo di corpi primordiali, ha dichiarato Stanley Dermott, autore principale e astronomo teorico dell’Università della Florida.

La scoperta è importante per capire i materiali che hanno modellato il nostro pianeta roccioso, ha detto Dermott.

La scoperta fornisce una comprensione più solida della storia evolutiva degli asteroidi e dei materiali che li formano – informazioni che Dermott afferma potrebbero rivelarsi essenziali per proteggere la Terra e noi stessi da meteoriti delle dimensioni della Statua della Libertà e asteroidi più potenti delle bombe atomiche.

«Questi grandi corpi sfrecciano sulla Terra, quindi ovviamente siamo molto preoccupati di quanti ce ne siano e da quali materiali sono formati», afferma l’astronomo. «Se mai uno di questi venisse verso la terra, vorremmo deviarla, quindi è importante sapere qual è la sua natura».

La squadra di Dermott ha dimostrato che il tipo di orbita di un asteroide dipende dalle dimensioni dell’asteroide. Questa scoperta suggerisce che le differenze di meteoriti presenti sulla Terra appaiono a causa dei cambiamenti evolutivi avvenuti all’interno di alcuni grandi corpi precursori che esistevano più di quattro miliardi di anni fa.

«Non sarei sorpreso se alla fine rintracciassimo che le origini di tutti gli asteroidi nella fascia principale degli asteroidi, non solo quelli nella cintura interna, traessero origine da un piccolo numero di corpi genitoriali conosciuti», ha detto Dermott.

Costruire la conoscenza della storia evolutiva dei corpi che hanno formato il nostro sistema solare iniziale aiuta gli astronomi teorici a rispondere a domande relative a dove potrebbero esistere pianeti come il nostro nell’universo. Ma, prima, che dobbiamo capire i processi che hanno prodotto il pianeta su cui viviamo.

Fonte per approfondimenti: Stanley F. Dermott, Apostolos A. Christou, Dan Li, Thomas. J. J. Kehoe, J. Malcolm Robinson. The common origin of family and non-family asteroids. Nature Astronomy, 2018; DOI: 10.1038/s41550-018-0482-4

neifatti.it ©