Pubblicato il: 20 agosto 2018 alle 9:00 am

“LeggiAmo insieme” cerca volontari L'iniziativa del comune di Milano che apre le candidature per 300 lettori. Ad alta voce

di Arcangela Saverino.

Milano, 20 Agosto 2018 – Forse molti non sanno che esiste un’associazione di volontari che donano voce e tempo per leggere ad altri, LaAV – Letture ad Alta Voce: circa 1500 persone di qualsiasi età, condizione sociale ed economica, 45 circoli, i più attivi dei quali in Toscana, da dove nel 2009 è partita l’iniziativa.

Persone alle quali non è richiesta una competenza specifica, solo la volontà di dedicare il proprio tempo agli altri per condividere, ad alta voce, la lettura. Per lo più si tratta di docenti, librai, editori, ma anche performer, attori, doppiatori, con una finalità ben precisa: una lettura non passiva, ma collettiva e partecipata. Unisco scopo, promuovere la lettura e contagiare quanto più possibili potenziali lettori, attraverso l’organizzazione di letture tematiche all’interno di altre manifestazioni, di laboratori e reading nelle scuole, di eventi occasionali culturali perché ogni occasione è buona per leggere. «La Lettura ad Alta Voce per gli altri diverte, suscita emozioni, rassicura, accompagna, fa viaggiare, sviluppa l’immaginazione, aiuta a “pensare” il futuro, stimola il ricordo del passato, permette di elaborare metafore di riferimento per la risoluzione di problemi personali, consente di uscire da eventuali situazioni di difficoltà legati alla propria condizione temporanea o meno malati», riporta il sito dell’associazione. E non v’è dubbio che la condivisione della lettura facilita l’instaurazione di relazioni significative.

A tale scopo, il Comune di Milano cerca 300 volontari tra i 18 e i 30 anni, amanti dei libri e con attitudini comunicative e relazionali, che vogliano avvicinare i loro coetanei al piacere della lettura e alla condivisione di esperienze e passioni. Da qualche giorno, infatti, sulla piattaforma del volontariato dell’ente è possibile inviare la propria candidatura per entrare a far parte della community “LeggiAmo Insieme”. La partecipazione prevedere anche un corso di formazione specifica, per apprendere le tecniche di lettura ad alta voce, tecniche di lettura empatica e ideazione di format di promozione della lettura, nonché tecniche di comunicazione e relazione. Al termine del corso, il Comune di Milano rilascerà un attestato di partecipazione e il Kit di volontari “LeggiAmo Insieme” per partecipare, a partire da gennaio 2019, a eventi, segnalati su proposta del Patto di Milano per la Lettura o su attivazione del volontario stesso, che si svolgeranno nei luoghi milanesi più frequentati da giovani (università, biblioteche, parchi, scuole superiori).
La lettura ad alta voce è una pratica poco diffusa e sottovalutata, ma davvero magica. Può avvicinare ai libri non solo i bambini, ma anche  i ragazzi e gli adulti che con la lettura hanno poca familiarità. È, anche per i lettori forti, una straordinaria opportunità per sperimentare un contatto diverso e più profondo con i testi, perché condiviso.

La speranza è che altri Comuni italiani possano intraprendere iniziative di volontariato come quella di Milano!

neifatti.it ©