Pubblicato il: 20 dicembre 2018 alle 8:00 am

Un pulsante sul web per dire no al Governo Un'iniziativa ludica senza alcun carattere statistico, si legge sul sito nato come "piattaforma di sostegno e vigilanza al percorso di una unione democratica"

di Arcangela Saverino.

Roma, 20 Dicembre 2018 – «Sessanta milioni di italiani sono con me». A nessuno sfugge la frase che Matteo Salvini ama pronunciare per ogni occasione propizia, come quella in cui lo scorso agosto, replicando alla notizia di essere finito nel registro degli indagati per il caso della nave Diciotti, tuonò «È difficile fermarci possono arrestare me, ma non la voglia di cambiamento di 60 milioni di italiani». Luigi Di Maio, dal canto suo, parla di “Governo del popolo”, “manovra del popolo”.

Quello che i due ministri non sanno è che non solo buonisti o radical chic, non solo rosiconi di sinistra e amici di Soros, non solo Roberto Saviano e Laura Boldrini: c’è un’Italia profonda e sensibile che si ribella al Governo Lega – Movimento 5 stelle e alla campagna di odio sui social network, spesso ricorrendo all’ironia. Il 30 novembre è nato il pulsante “Io no” dall’iniziativa ironica di 28 donne e un uomo che ha l’obiettivo di dimostrare che non tutti i 60 milioni di italiani approvano l’attuale compagine governativa. Il funzionamento non è per nulla complicato: basta accedere al sito e cliccare sul pulsante rosso che appare al centro della schermata. Al momento, sono rimaste con il Governo circa 59.600.000 persone.

Oltre al pulsante c’è anche una petizione da firmare su Change.org, a cui hanno aderito già più di 16.000 persone e nel cui testo si legge “Siamo persone comuni, abitanti di questo Paese, diversi tra di noi per storia e idee politiche. Abbiamo a cuore la democrazia e la società democratica e guardiamo con sgomento il clima sociale e politico della Penisola degli ultimi mesi : un clima di divisione , odio e disumanizzazione, fomentato dalle realtà del Governo e loro alleati più o meno dichiarati”. Un vero e proprio appello all’opposizione, a cui viene lanciato l’invito ad una maggiore coesione e unità, che comprende tre punti basi e irrinunciabili: la difesa della dignità umana (in particola modo per quanto concerne le politiche migratorie), i principi della società democratica espressi nella Costituzione italiana e l’adesione all’Unione Europea.

Chi non si sente rappresentato da questo assetto politico e non sostiene l’attuale Governo può esprimere il proprio dissenso attraverso il pulsantone IO NO cliccando qui: http://www.pulsantone-io-no.it.

Viva la società plurale e democratica, si legge sul sito.

neifatti.it ©