Pubblicato il: 21 aprile 2019 alle 8:00 am

Turismo, è online il nuovo sito di Roma Capitale, ma è incompleto Mancano pagine in alcune lingue straniere. La versione mobile perde delle funzioni. Tra le novità la possibilità di costruire itinerari su misura per vivere Roma secondo gusti e preferenze personali

di Aurelio Quattrociocchi.

Roma, 21 Aprile 2019 – Con un certo entusiasmo ci arriva la comunicazione, nei giorni scorsi, che è online il nuovo sito del turismo di Roma Capitale, turismoroma.it

Un sito che, viene precisato, è attivo già da alcuni anni, dal 2009 per l’esattezza, dunque con notevole ritardo è stata eseguita una profonda revisione che parte dal restyling grafico ma ne rivede interamente le funzionalità, grazie al lavoro del Dipartimento Turismo di Roma Capitale e della società Zètema Progetto Cultura, coordinati dall’Assessorato al Turismo.

“La revisione della struttura del sito ha reso più intuitiva e piacevole la navigazione dei tantissimi contenuti e più immediato l’accesso alle informazioni pubblicate, secondo i criteri attuali di usabilità”, si legge nella nota fatta girare.

In verità qualche altro giorno di lavorazione era forse necessario per mettere a punto alcune imperfezioni.

Le lingue. Nel comunicato stampa si legge che il sito è navigabile in cinque lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco. Infatti è così (quando scriviamo l’articolo). Ma nelle pagine interne del sito si legge che vi sono anche altre lingue: russo, giapponese, arabo, cinese.

Una funzione utile, presente nella versione desktop, dà la possibilità di contattare il numero 060608 per ricevere informazioni rapide sui servizi turistici. Si pensi a chi ha meno dimestichezza con la navigazione online o a chi non vuole perdere molto tempo cercando tra le tante pagine del sito. A maggior ragione questa funzione, cioè che permette di far partire la telefonata dal proprio cellulare con un solo click, è utile sulla versione mobile. Invece è proprio qui che scompare.

E che dire dei post “doppioni” nella sezione Social Life del sito? Inutile, pensiamo, pubblicare sul sito lo stesso tweet due volte, in italiano e in inglese, quando ci si aspetta di trovare le attività social nelle altre lingue nelle rispettive pagine dedicate a inglese, francese eccetera.

Comunque, errori e imperfezioni (crediamo temporanee) a parte, il sito ha una ricca dotazione di immagini e video. E presenta una novità.

Per venire incontro alle esigenze del turista che vuole costruirsi un percorso su misura per le sue vacanze a Roma, all’interno del sito è stata introdotta un’importante funzionalità, grazie alla quale l’utente può creare il proprio carnet di viaggio. Ogni scheda (luogo o evento) può essere aggiunta alla lista dei preferiti a cui accedere cliccando sull’apposita icona Il mio viaggio, con la possibilità di salvare, leggere in seguito o stampare le attività di interesse. Il turista può decidere così in prima persona come vivere la città secondo i propri gusti.

Nella stessa direzione va la sezione Roma a modo mio che raccoglie gli eventi scelti dall’utente in base al campo di interesse selezionato (business, wedding, nightlife, arte e cultura, shopping) e alla data di arrivo.

Non solo un ricco contenitore di informazioni, ma un portale che propone numerose modalità di fruizione della città, fornendo approfondimenti tematici a seconda dei diversi target turistici: chi viene a Roma per fare affari, per vivere un matrimonio speciale, per frequentare scuole e università o fare viaggi di istruzione, per immergersi nella nightlife romana e nelle vie dello shopping, o scoprire il patrimonio artistico-culturale cittadino.

Con il Day by Day, attraverso l’uso del calendario, è inoltre possibile ricercare gli eventi che si svolgono nella capitale nel periodo interessato, filtrabili anche per tipologia.

Attraverso la ricerca geoferenziata si possono trovare eventi e luoghi, in un raggio di 500 metri dalla posizione di ricerca, con rimandi sulla mappa per informazioni ad hoc.

Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale, spiega che il concept del sito fa parte della rinnovata strategia dell’accoglienza, che mira a fare della capitale una “città tagliata sull’utente” attraverso la digitalizzazione e semplificazione degli strumenti dedicati. Innovare queste “bussole turistiche” è fondamentale per poter garantire la migliore user-experience, soprattutto in considerazione dei nuovi trend di personalizzazione delle vacanze.

neifatti.it ©