C’era una volta il futuro: quando i ragazzi programmavano il proprio avvenire Tra le tante anomalie del processo di globalizzazione la mancanza di stabilità che comporta l’impossibilità di impostare un lineare percorso professionale. Oggi le esigenze della comunità dipendono da troppe incognite

di Giosuè Battaglia.

Roma, 10 Novembre 2019 – La domanda che spesso si fa ai bambini, e non solo, «Cosa vuoi fare da grande?», rappresenta un bell’interrogativo al quale molti non sanno rispondere. Infatti essi non hanno idee ben precise sul futuro, a differenza di una risposta secca che Continua a leggere