Scuole, il sindaco di Avellino: “Chiuse fino al 7 dicembre”

Ad Avellino le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse fino al 7 dicembre. Dunque chiusi anche asili e prime elementari. Ad annunciare la decisione, il sindaco Gianluca Festa, in una diretta sui social: “Il governatore De Luca ha deciso che le scuole resteranno aperte solo fino alla prima elementare. Una scelta che io non condivido perché, se c’è un problema sicurezza e di salute pubblica, allora, devono essere chiuse le scuole di ogni ordine e grado. È una scelta cervellotica che, secondo me, non ha alcun senso”.

Maradona, Napoli in campo con una maglia stile Argentina

Come anticipato ieri da Carlo Alvino, il Napoli questa sera scenderà in campo con una maglia speciale, in stile Argentina, per omaggiare Diego Armando Maradona.

Ecco il comunicato della Ssc Napoli: “Un anno fa, insieme a Kappa, abbiamo pensato di disegnare una speciale maglia gioco che ricordasse Diego Maradona, la sua amata Argentina e il fortissimo legame con la gente di Napoli. Insieme speravamo che Diego potesse vederla, magari indossarla ed emozionarsi con noi. La presentazione del nuovo kit era già stata concordata per la 9^ giornata di campionato, in occasione del match SSC Napoli-Roma. La Kombat che sarà indossata stasera dai calciatori avrà un significato ancor maggiore rispetto a quanto ipotizzato inizialmente”.

Metro, la fermata della linea 6 si chiamerà “Mostra-Maradona”

“Nel 2021, probabilmente a maggio, entrerà in funzione la Linea 6 della metropolitana nella tratta Riviera di Chiaia – Fuorigrotta (fermata Mostra d’Oltremare). Abbiamo deciso di intitolare la fermata: Mostra-Maradona (è la stazione per recarsi allo stadio comunale Diego Armando Maradona). Ed anche perché all’interno della stazione allestiremo una mostra dedicata a #maradona ed al Napoli. Così avremo un’altra stazione dedicata all’arte…questa volta del calcio”. Così il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

Covid, 2.729 nuovi positivi in Campania

Positivi del giorno: 2.729
di cui:
Asintomatici: 2.461
Sintomatici: 268
Tamponi del giorno: 22.007

Totale positivi: 151.671
Totale tamponi: 1.552.810

​Deceduti: 49 (*)
Totale deceduti: 1.595

Guariti: 2.279
Totale guariti: 45.693

* 34 deceduti nelle ultime 48 ore e 15 deceduti in precedenza ma registrati ieri

​Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 186
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 2.164

** Posti letto Covid e Offerta privata

Allerta meteo in Campania

La Protezione Civile Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello Giallo sull’intero territorio.

A partire dalla mezzanotte e per l’intera giornata di domani, domenica 29 novembre, si prevedono:
Precipitazioni sparse, anche a locale carattere di rovescio o temporale, puntualmente anche intense.
Venti temporaneamente forti dai quadranti orientali, soprattutto sulle isole e sul settore costiero nella prima parte della giornata.
Mare temporaneamente agitato, soprattutto lungo le coste esposte nella prima parte della giornata”.

Il dissesto idrogeologico sarà localizzato con possibili fenomeni quali:
– Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
– Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse;
– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc);
– Possibili cadute massi in più punti del territorio;
– Occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli.

Si raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, sia in ordine alle precipitazioni e al conseguente dissesto idrogeologico che in ordine alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso.

Scuola, dalla seconda elementare didattica a distanza fino al 7 dicembre

“A conclusione della riunione dell’Unità di Crisi, si anticipano le decisioni che saranno contenute nell’Ordinanza che sarà pubblicata oggi”. Così in una nota ufficiale la Regione Campania.
“Sulla base della situazione epidemiologica rilevata e dello stato degli screening ad oggi effettuati, su base volontaria, sulla platea scolastica relativa alle classi seconda-quinta della scuola primaria e prima della scuola secondaria di primo grado, nonché sui familiari e sul personale scolastico, l’Unità di Crisi regionale, ha ritenuto necessaria una proroga dell’attuale regime di didattica a distanza, per le classi indicate, fino al 7 dicembre 2020.
È stata quindi confermata la possibilità di didattica in presenza per gli alunni dei servizi e della scuola dell’infanzia e della prima classe della scuola primaria, nonché per gli alunni di eventuali pluriclassi collegate alla prima”.

Alluvione in Sardegna, tre morti

E’ di tre vittime  il bilancio  dell’alluvione a Bitti, in provincia di Nuoro in Sardegna. Ci sarebbero anche dei dispersi. Il paese ormai è isolato da ore. Il violento nubifragio si è abbattuto questa mattina.

Oltre a Bitti, si vivono ore di apprensione anche a Galtellì, uno dei paesi della valle del Cedrino, dove stanno arrivando grosse portate d’acqua dalla diga di Preda Othoni. Centinaia le persone che hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni. Da ore è in moto la macchina dei soccorsi: amministrazioni locali, protezione civile, vigili del fuoco e volontari e forze dell’ordine.

Un museo dedicato a Diego Armando Maradona

Un museo dedicato a Diego Armando Maradona. E’ questa la proposta del consigliere comunale Nino Simeone, presidente della Commissione Trasporti del comune di Napoli.

“La morte di Diego Armando Maradona ha rappresentato per noi napoletani, tifosi e non tifosi, un momento di profonda tristezza per tutto quanto questo immenso talento ha regalato alla città intera, dal punto di vista sportivo e di riscatto sociale.

Intitolargli lo stadio è il minimo che si possa fare ed ho apprezzato l’enorme condivisione di tale iniziativa, ma le sue gesta calcistiche che lo hanno reso “immortale” per coloro che amano questo sport e questa città, devono essere necessariamente un patrimonio per le future generazioni.

Propongo pertanto al Sindaco ed al Presidente della S.S.C. Napoli di condividere un progetto finalizzato alla realizzazione di un museo, come giusto riconoscimento a colui che è stato il miglior giocatore di tutti i tempi.

E quale miglior luogo potrebbe accogliere i ricordi ed i cimeli della sua carriera sportiva se non lo stesso Stadio San Paolo – futuro stadio Diego Armando Maradona – che lo ha visto protagonista indiscusso di successi per la squadra e per la città.

A tal proposito si evidenzia che i tifosi, spontaneamente, hanno già individuato un’area esterna allo stadio, dove sono stati deposti tantissimi ricordi e cimeli, ai quali potrebbero essere aggiunti altrettanti ricordi provenienti dai tifosi di tutto il mondo.

Si chiede pertanto, nelle more dell’individuazione di un’area all’interno dello stadio da adibire a museo, di predisporre anche una adeguata “struttura” esterna per accogliere degnamente tutto quanto i tifosi hanno lasciato e lasceranno in ricordo del nostro grande campione”.

Covid, Brusaferro: “Niente aggregazioni a Natale”

“Il Natale avrà una sua unicità, ma è il tempo di abbassare la curva. Con questi numeri è molto difficilie immaginare qualsiasi tipo di spostamento di massa, aggregazioni e raduni, in particolare di persone che provengono da quadri epidemiologici diversi”. Così il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro.

1 2 3 4 5 36