Crotone-Napoli, ecco i convocati Terapie e lavoro personalizzato per Osimhen

Seduta pomeridiana oggi per il Napoli al Training Center di Castel Volturno.

Gli azzurri preparano il match contro il Crotone in programma domani per la decima giornata di Serie A (ore 18:00).

La squadra si è allenata sui campi 1 e 2 iniziando la sessione con riscaldamento a circuito e torello. Successivamente esercitazione tattica e partita a campo ridotto.Terapie e lavoro personalizzato in campo e palestra per Osimhen. Malcuit ha accusato un fastidio al ginocchio destro.

I convocati: Meret, Ospina, Contini, Di Lorenzo, Ghoulam, Koulibaly, Maksimovic, Manolas, Mario Rui, Demme, Elmas, Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski, Bakayoko, Lozano, Mertens, Petagna, Politano, Llorente, Insigne.

Intanto nel pomeriggio la Ssc Napoli ha precisato: “La situazione attuale riguardo l’infortunio di Victor Osimhen è solo una conseguenza della lussazione alla spalla destra”.

fonte sscnapoli

Covid, in Campania 1.521 nuovi positivi Su quasi 19mila tamponi

Positivi del giorno: 1.521

di cui:
Asintomatici: 1.383
Sintomatici: 138
Tamponi del giorno: 18.636

Totale positivi: 163.741
Totale tamponi: 1.677.237

Deceduti: 55 (*)
Totale deceduti: 1.958

Guariti: 1.961
Totale guariti: 60.422

* 15 deceduti nelle ultime 48 ore e 40 deceduti in precedenza ma registrati ieri

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 165
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.558

** Posti letto Covid e Offerta privata

Lamorgese: “70mila agenti per i controlli per le feste” La ministra dell'Interno: "Sarà un Natale di sacrifici"

“Sarà un Natale di sacrifici, dovremo continuare con delle limitazioni alla nostra mobilità anche tra Comuni oltre che tra regioni. Proprio nel periodo natalizio dovremo allontanarci dalle nostre tradizioni, del Natale tutti insieme. Un sacrificio necessario che ci consentirà poi di affrontare l’anno nuovo in maggiore sicurezza”. Così la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese ai microfoni di Sky tg24: “Sicuramente – aggiunge –  faremo dei controlli più incisivi alle frontiere e negli aeroporti per chi entra e chi esce. Dobbiamo stare davvero attenti perché l’esperienza di quest’estate non è stata un’esperienza positiva. Dobbiamo evitare una terza ondata. Per i controlli saranno impiegate forze di polizia in numero elevato, circa 70mila unità”.

Inaugurata la stazione “Mostra Maradona” Presenti anche il presidente De Laurentiis e Osimhen

All’inaugurazione della stazione Cumana “Mostra Maradona”, a piazzale Tecchio, in rappresentanza della Ssc Napoli, il presidente Aurelio De Laurentiis e Victor Osimhen. All’interno della stazione tanti murales dedicati agli azzurri, alla storia del calcio Napoli, a partire proprio da Maradona. All’evento presenti anche il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, il presidente Eav, Umberto De Gregorio e il presidente della Camera di Commercio di Napoli, Ciro Fiola.

Campania, da mezzanotte allerta meteo arancione Per le 24 ore successive

Allerta meteo arancione a partire dalla mezzanotte su tutta la Campania ad esclusione della zona 4 (Alta Irpinia e Sannio) dove la criticità è di colore Giallo.
Ad emanarla la Protezione civile della Regione Campania che segnala:
temporali anche di forte intensità
 venti forti meridionali con raffiche
 mare agitato.
Un quadro meteo aggravato anche dalle precipitazioni degli ultimi giorni, che viene associato ad un rischio di dissesto idrogeologico diffuso con Instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; Significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione; Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti); Scorrimento superficiale delle acque nelle strade e possibili
fenomeni di rigurgito delle acque piovane con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; Occasionali fenomeni franosi e possibili cadute massi per condizioni idrogeologiche fragili, per effetto anche della saturazione dei suoli”.
La Protezione civile della regione Campania raccomanda di prestare la massima attenzione, attivando tutte le misure atte a prevenire, contrastare e mitigare i fenomeni attesi con riferimento al rischio idrogeologico e agli effetti del vento e del moto ondoso.
Particolare attenzione va prestata proprio alle aree interessate dai consistenti dissesti idrogeologici causati dagli ultimi eventi avversi, nonché alle zone particolarmente fragili del territorio.
L’allerta resta in vigore fino alle 23.59 di domenica 6 dicembre.

Campania da domani zona arancione: ecco cosa cambia Restano chiusi bar e ristoranti

Da domani la Campania sarà zona arancione, dunque verranno a cadere i primi divieti. Ma cosa cambierà?

Bar e ristoranti resteranno chiusi sette giorni su sette. Asporto consentito fino alle 22:00. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.

Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno.

Possibile spostamento solo all’interno del proprio comune, salvo motivi di lavoro, studio, salute e necessità.

Restano chiuse palestre, piscine, teatri e cinema.

Negozi aperti (ad esempio abbigliamento e scarpe, ma anche gioiellerie).

Coprifuoco confermato dalle 22:00 alle 5:00.

Autocarro si ribalta, illeso il conducente L'incidente si è verificato a Nusco

La squadra dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Montella, in Irpinia, nel pomeriggio di ieri è intervenuta nel territorio del comune di Nusco, e più precisamente in contrada Mito, per un incidente stradale che ha visto coinvolto un autocarro che trasportava cassoni di vinaccia. Il mezzo si è ribaltato. L’uomo alla guida di 62 anni, originario di Montoro, non ha riportato conseguenze, e per il recupero del pesante automezzo si è reso necessario l’intervento dell’autogru dalla sede centrale di Avellino.

Ruba acqua potabile, 70enne nei guai L'anziano è stato denunciato

Ancora i reati contro il patrimonio nel mirino dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino.

Questa volta a farne le spese della costante attività posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Avellino, un 70enne del luogo, deferito alla competente Autorità Giudiziaria perché ritenuto responsabile di furto di acqua potabile.

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Ospedaletto d’Alpinolo, all’esito di accertamenti eseguiti unitamente a personale della società erogatrice del servizio, hanno constatato che presso un’abitazione in uso al predetto, era stato artatamente effettuato un allaccio abusivo, bypassando il contatore e collegando l’impianto domestico direttamente alla rete pubblica dell’acqua potabile, eludendo così il pagamento delle bollette.

In considerazione delle evidenze emerse, a carico dell’anziano è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di furto aggravato.

Furto in istituto scolastico, ladro arrestato dopo inseguimento La vicenda in Irpinia: le indagini dei carabinieri

Questa notte i Carabinieri delle Stazioni di Torella dei Lombardi e Castelfranci, in Irpinia, hanno tratto in arresto un 44enne di Napoli, già noto alle Forze dell’Ordine, ritenuto responsabile del reato di “furto aggravato”.

Era da poco passata la mezzanotte quando i Carabinieri notano un furgone sospetto che, all’“Alt” intimato dai militari effettua una manovra improvvisa per sottrarsi al controllo.

Dopo un breve inseguimento il conducente del veicolo sospetto perde il controllo del mezzo che finisce fuori strada. Immediatamente i Carabinieri bloccano uno dei due malviventi mentre il complice riesce a far perdere le tracce nelle campagne circostanti, favorito dalla vegetazione e dall’oscurità.

All’esito dell’immediata perquisizione, nel furgone viene rinvenuto vario materiale informatico oggetto di furto commesso poco prima nell’Istituto Scolastico Manlio Rossi Doria di Torella dei Lombardi, perpetrato dopo aver neutralizzato il sistema di allarme ivi presente.

Condotto in Caserma, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino il 44enne è stato tratto in arresto e trattenuto nella camera di sicurezza in attesa di comparire nella mattinata odierna dinnanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo.

La refurtiva, tutto materiale particolarmente costoso ed essenziale per le attività didattiche, soprattutto in questo periodo ove si alternano lezioni in presenza e a distanza, è stata sottoposta a sequestro in attesa di essere restituita alla scuola e agli studenti.

Sono in corso indagini tese all’identificazione del fuggitivo.

L’attività di controllo straordinario del territorio continuerà senza sosta nell’intera provincia, soprattutto in concomitanza con le incipienti festività.