Napoli, uomo ucciso a colpi di pistola

Un uomo è stato ucciso questa sera a Napoli, nel quartiere di Fuorigrotta. Secondo alle prime informazioni la vicenda è avvenuta in via Leopardi. L’uomo sarebbe stato raggiunto da diversi colpi di arma da fuoco.

Sulla vicenda indagano Carabinieri e Polizia.

 

Astrazeneca, giovedì la decisione dell’Ema

“Gli esperti stanno esaminando in dettaglio tutti i dati disponibili e le circostanze cliniche che circondano casi specifici per determinare se il vaccino potrebbe aver contribuito o se è probabile che l’evento sia stato dovuto ad altre cause. Il comitato per la sicurezza dell’Ema  esaminerà ulteriormente le informazioni domani e ha convocato una riunione straordinaria giovedì 18 marzo per concludere le informazioni raccolte e qualsiasi ulteriore azione che potrebbe essere necessaria”. Così in un comunicato  l’Agenzia Europea per i medicinali dopo la sospensione, a scopo precauzionale, del vaccino Astrazeneca,

Ecco perché il mirtillo nero è il migliore alleato delle donne

Di Alessandra Orabona

Ebbene sì, donne, pare che il mirtillo nero sia la soluzione a tutti i nostri peggiori incubi! Una sola piccola bacca violacea contiene un sorprendente concentrato di vitamine che produce una serie di effetti benefici per il nostro organismo. Non a caso, già in tempi remoti, questo arbusto era considerato in grado di proteggere dalla malasorte, tant’è vero che i suoi rami venivano utilizzati nel rito solstiziale scandivano per celebrare il passaggio alla stagione fredda.

Grazie alla sua alta percentuale di antiossidanti (vitamine A e C), il mirtillo è capace di rallentare il processo di invecchiamento dei tessuti provocato dai radicali liberi, contribuendo alla salute del collagene, preposto alla rigenerazione cellulare del cuoio capelluto e della pelle. Il tutto si traduce in un effetto anti-age davvero efficace: meno rughe e borse sotto agli occhi e capelli più sani e folti.

Il mirtillo nero è anche uno dei più potenti antinfiammatori disponibili in natura: combatte gli squilibri intestinali agendo direttamente sulla causa batterica o virale dell’alterazione  e ripristina il giusto equilibrio della flora intestinale. È anche un portento contro la cistite.

L’assunzione regolare di questi frutti riduce la fragilità capillare e rafforza la struttura del tessuto che sostiene e protegge i vasi sanguigni, migliorandone elasticità e tono.

Non tutti sanno che il consumo quotidiano di succo di mirtillo nero aiuta anche la nostra memoria, portando a un significativo miglioramento delle nostre facoltà mnemoniche in sole 12 settimane. Favorisce, inoltre, la rigenerazione dei tessuti della retina ed è utile anche in caso di disturbi vascolari dell’occhio: per questo viene raccomandato nel prevenire e combattere le malattie degli occhi.

Ma vi è di più. Questa miracolosa bacca è in grado persino di bruciare i grassi grazie ai catechini, che attivano i geni addominali e lo rendono un ottimo alleato naturale nella lotta contro la cellulite. Inoltre, con il suo colore acceso ed il suo sapore intenso, è adattabile ad ogni tipo di ricetta, dolce o salata che sia.

Tuttavia, possono sussistere anche delle controindicazioni per particolari soggetti. L’estratto secco di mirtillo nero, infatti, ha azione diuretica e può favorire la formazione di calcoli renali a chi ne è predisposto. A causa della sua azione ipoglicemizzante, poi, se ne sconsiglia l’uso a chi è già sottoposto a terapia farmacologica per la cura del diabete.

Campania, nuova ordinanza: stop a spostamenti verso le seconde case

“Sarà a breve firmata l’Ordinanza n.9, che prevede alcune ulteriori limitazioni in riferimento all’evoluzione del contesto epidemiologico.
Se ne anticipano i contenuti.
Fatta salva la sopravvenienza di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione del contesto epidemiologico, con riferimento all’intero territorio della regione Campania:
1) Con decorrenza dal 16 marzo 2021 e fino al 3 aprile 2021:
– è vietato lo svolgimento in presenza delle attività didattiche e formative e relative prove di verifica e di esame, anche inerenti ai corsi di lingua, teatro e simili. Le attività di formazione professionale si svolgono in presenza soltanto ove detta modalità sia indispensabile e in ogni caso nei limiti previsti dall’articolo 25 comma 7 del Dpcm 2 marzo 2021;
– è altresì vietato lo svolgimento in presenza delle attività teoriche e pratiche delle autoscuole e scuole nautiche, per il conseguimento di qualsiasi tipo di patente;
2) con decorrenza dal 18 marzo 2021 e fino al 5 aprile 2021:
– sono vietati gli spostamenti dal Comune di residenza, domicilio o dimora abituale sul territorio della Campania verso le seconde case in ambito regionale, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza e comunque per il tempo strettamente indispensabile;
3) Ai sensi di quanto disposto dall’art. 31 del DPCM 2 marzo 2021, a bordo dei mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale è consentito un coefficiente di riempimento non superiore al 50 per cento.
Per i servizi di trasporto pubblico locale di linea terrestri (su ferro e su gomma), è consentita la rimodulazione, anche in riduzione, dei programmi ordinari di esercizio, sulla base delle effettive esigenze e al solo fine di assicurare i servizi minimi essenziali, la cui erogazione deve, comunque, essere modulata in modo tale da evitare il sovraffollamento dei mezzi di trasporto nelle fasce orarie della giornata in cui si registra la maggiore presenza di utenti.
4) I servizi, come modulati ai sensi del precedente punto 1.4., sono trasmessi alla Direzione Generale Mobilità della Regione Campania, nonché all’Ente titolare del contratto di servizio. Dalla data di comunicazione il servizio è erogato secondo la nuova rimodulazione, salvo il potere della Direzione Generale Mobilità e degli Enti titolari del contratto di servizio di disporre modifiche, sulla base di eventuali esigenze di interesse pubblico connesse anche al perseguimento delle finalità di contenimento e prevenzione dei rischi di ulteriori contagi.
5) Per i servizi di TPL marittimo con le isole del Golfo di Napoli, è confermata la programmazione dei servizi minimi oggetto dei contratti di servizio in essere.
6) È fatto obbligo alle Aziende di trasporto di dare la massima diffusione alla nuova programmazione dei servizi essenziali a tutti gli utenti sui propri siti aziendali, alle fermate, alle stazioni e su ogni altro mezzo di comunicazione alle stesse in uso.
7) È demandata alla Direzione Generale Mobilità l’attività di monitoraggio sulla programmazione dei servizi attualmente garantiti, in raccordo con gli Enti locali interessati, anche al fine di eventuali rimodulazioni per efficientare i servizi medesimi nel rispetto delle misure di contenimento e prevenzione dei rischi di ulteriori contagi”. Così in una nota la Regione Campania.

Covid, 1.823 nuovi positivi in Campania

Positivi del giorno: 1.823 (di cui 112 casi identificati da test antigenici rapidi)
di cui
Asintomatici: 1.104
Sintomatici: 607
* Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
Tamponi del giorno: 12.652 (di cui 1.255 antigenici)
Totale positivi: 305.445 (di cui 10.818 antigenici)
Totale tamponi: 3.263.727 di cui 164.268 antigenici)
Deceduti: 35 (*)
Totale deceduti: 4.719
Guariti: 1.737
Totale guariti: 203.680
* 17 deceduti nelle ultime 48 ore, 18 deceduti in precedenza ma registrati ieri.
Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 161
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.543
** Posti letto Covid e Offerta privata.

Astrazeneca, l’Aifa sospende l’utilizzo in tutta Italia

L’Agenzia italiana del farmaco, Aifa, ha esteso in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’Ema, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca su tutto il territorio nazionale. La decisione è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei.

Villetta in fiamme, paura a Monteforte Irpino

Nel pomeriggio di oggi, i Vigili del Fuoco di Avellino sono intervenuti a Monteforte Irpino, per un incendio che si è sviluppato all’interno di una villetta residenziale di via Nazionale. Il pronto intervento di due squadre ha permesso di spegnere le fiamme localizzate in un locale a piano terra e di evitare che le stesse si propagassero ad altri ambienti. Nel momento in cui si è verificato l’accaduto il proprietario era assente, quindi non si sono registrate persone coinvolte.

Vaccinazioni, da mercoledì adesioni per le categorie fragili

Parte a questa settimana la campagna vaccinale aperta a tutti i pazienti fragili. Da mercoledì 17 marzo, i medici di medicina generale devono inserire sulla piattaforma telematica della Regione Campania le adesioni alla campagna vaccinale dedicata, come da protocollo del Ministero della Salute, ai pazienti di elevata fragilità (Categoria 1: persone estremamente vulnerabili, disabilità grave*). Seguirà la convocazione presso i centri abilitati alla somministrazione. I tempi delle vaccinazioni (Pfizer) saranno legati alla disponibilità dei vaccini.

*Vaccinazione soggetti fragili
Di seguito le categorie indicate dal Ministero della Fase 1:

Categoria 1: elevata fragilità

Malattie respiratorie: Fibrosi polmonare idiopatica; malattie respiratorie che necessitano di ossigenoterapia.
Malattie cardiocircolatorie: Scompenso cardiaco in classe avanzata; pazienti post shock cardiogeno.
Malattie neurologiche: Sclerosi laterale amiotrofica, sclerosi multipla, distrofia muscolare, paralisi cerebrali infantili, pazienti in trattamento con farmaci biologici o terapie immunodepressive, miastenia gravis, patologie neurologiche disimmuni.
Diabete/endocrinopatie severe: soggetti con diabete di tipo 1; di tipo 2 che necessitano di almeno due farmaci per il diabete o che hanno sviluppato complicanze; soggetti con morbo di Addison, soggetti con panipopituitarismo.
Fibrosi cistica: pazienti ad alta fragilità per le implicazioni respiratorie tipiche delle patologie di base.
Insufficienza renale: pazienti sottoposti a trattamento dialitico cronico
Malattie autoimmuni: pazienti con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza, pazienti con immunodepressione secondaria a trattamento terapeutico
Malattia epatica: pazienti con diagnosi di cirrosi epatica
Malattie cerebrovascolari: evento ischemico-emorragico cerebrale che abbia compromesso l’autonomia neurologica e cognitiva
Patologia oncologica
Emoglobinopatie: pazienti affetti da talassemia, anemia a cellule falciformi
Sindrome di Down
Trapiantati
Grave obesità
Immunodeficienza da “HIV”.

Oscar, due nomination per “Pinocchio” di Garrone

Due nomination agli Oscar per l’Italia con “Pinocchio” di Matteo Garrone: è candidato per i costumi di Massimo Cantini Parrini e per il make up di Mark Coulier, Dalia Colli e Francesco Pegoretti. L’annuncio è stato dato oggi. Candidata agli Oscar anche Laura Pausini per la canzone “Io Si'”.

 La cerimonia si svolgerà il 25 aprile.

Basket serie A2, la Gevi fa suo il derby

di Elio De Falco

Era la partita dell’anno, quella tra le due squadre considerate più attrezzate per il salto di categoria; ed era pure un derby. 

La GeVi fa sua la partita con una reazione di forza che annichilisce una Givova Scafati che, contrariamente alle ultime uscite, non riesce a chiudere la contesa anzitempo ed appare piuttosto sorpresa della risposta azzurra. 

Primo quarto di marca gialloblu; dopo un inizio in cui le due compagini parevano studiarsi, Jackson e Sergio piazzano il primo allungo ospite. La Givova vola sotto canestro, sovrastando i lunghi della GeVi senza soluzione di continuità e stringendo le maglie difensive. Mentre Mayo, 8 punti alla fine per l’ex Varese, prova a tenere a galla i suoi senza particolare successo, dalla panchina della Givova si alza Riccardo Rossato: sono suoi i 5 punti con cui gli ospiti chiudono il primo quarto sul massimo vantaggio (13-24). 

Sembrerebbe mera formalità, quindi, il successo degli uomini di coach Finelli, trascinati dal 57% che fatturano dal campo contro un misero 29% dei padroni di casa. 

Tuttavia Napoli rientra dalla panchina con ben altro piglio, grazie anche ad un Marini che entra in un universo tutto suo in cui distribuisce lampi di onnipotenza: è proprio l’ex forlivese a spingere il primo parziale di 8-0 che riporta a contatto gli uomini di coach Sacripanti, bravi a stringere le maglie difensive grazie ad un Sandri che sfiora l’ubiquità e colpisce in modo micidiale dai 6,75 firmando l’inatteso sorpasso (31-29). Palumbo riporta avanti gli ospiti ma è solo un’illusione: la GeVi non mollerà più la leadership. Parks allunga nel finale di primo tempo con la tripla, all’intervallo, però, Scafati si è rifatta sotto (44-42). 

Nella ripresa viene fuori il talento di Jordan Parks: l’ex Treviso è a tratti immarcabile e trova il prezioso supporto di uno Zerini fino a quel momento limitato dai falli. È proprio il pivot ex Brindisi che fa il lavoro sporco sotto le plance, arrivando quasi ovunque e prendendosi la soddisfazione d’inchiodare la schiacciata ad una mano spazzando via le braccia avversarie. Il parziale di 10-0 si chiude con un’altra tripla di Parks; la Givova naviga controcorrente e paga un Thomas che fattura solo dalla lunetta (2/16 dal campo). 

Nella quarta frazione la GeVi rischia di accusare il classico black out che ha creato più d’un grattacapo in stagione: Marini è croce e delizia con qualche eccesso di foga, come quello che gli costa il fallo tecnico, a cui alterna giocate d’alta scuola come il canestro del +15 azzurro, arrivato nonostante la difesa della Givova fosse collassata su di lui a centro area. È proprio lui a scuotere i suoi nel momento cruciale del match: Scafati profonde il massimo sforzo e riapre inaspettatamente i giochi riportandosi fino al -4 sull’onda dei liberi di Thomas e dell’energia di Valerio Cucci.

Quando sembravano riaffiorare i fantasmi di Ferrara, però, Marini prende in mano la squadra e la porta al sicuro, neutralizzando l’inerzia ospite con 4 punti consecutivi per il 76-68 che, a 1’38” dal termine, chiude sostanzialmente i giochi. 

Il resto lo fa Parks, con il canestro del definitivo 78-68 e la grande difesa di Zerini, diventato diga insormontabile per la corrente della Givova. 

IL COMMENTO

Partita a due facce, quella in scena a Fuorigrotta, due facce bellissime. Se nel primo quarto sono gli ospiti ad offrire picchi di prestazione di categoria superiore, la riscossa azzurra non è da meno. Facile soffermarsi sui top scorer, ma già guardare come si arriva a certe cifre è questione più complessa, al punto che il migliore in campo può risultare chi ha segnato di meno mentre chi ha segnato di più può aver offerto una prestazione alquanto incolore. 

Per questo motivo, da lodare è Daniele Sandri, che ne segna 8 di punti, ma è uomo ovunque in difesa; da lodare è la scelta tattica di Sacripanti di piazzare proprio l’ex Virtus Roma su Thomas che patisce la marcatura nonostante il considerevole vantaggio di chili e centimetri a suo favore. 

TABELLINO

GEVI NAPOLI – GIVOVA SCAFATI 78-68

NAPOLI: Marini 18, Parks 17, Lombardi 10, Iannuzzi 9, Mayo 8, Sandri 8, Monaldi 4, Zerini 4, Uglietti. NE: Klacar, Aldi, Cannavina. 

Rimbalzi: Iannuzzi 10
Assist: Monaldi 5

SCAFATI: Thomas 22, Rossato 11, Palumbo 10, Cucci 9, Sergio 7, Jackson 5, Musso 2, Benvenuti 2, Dincic. NE: Marino. 

Rimbalzi: Thomas 8
Assist: Musso, Palumbo, Jackson 2

foto di Carlo Falanga

1 2