Astrazeneca, a Napoli risponde il 64% dei convocati

La ripartenza delle vaccinazioni con Astrazeneca, a Napoli, ha registrato un’affluenza pari al 64%.

Alla Stazione Marittima l’Asl Napoli 1 ha convocato 421 persone del settore scolastico e se ne sono presentate 272, il 64,61%.

Covid, 2.196 nuovi positivi in Campania

Positivi del giorno: 2.196 (*)
di cui
Asintomatici: 1.548 (*)
Sintomatici: 648 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 20.921
Tamponi antigenici del giorno: 1.169

​Deceduti: 28 (**)​
Totale deceduti: 4.871

Guariti: 1.611
Totale guariti: 211.416

** 16 deceduti nelle ultime 48 ore, 12 deceduti in precedenza ma registrati ieri.

​Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 161
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (***)
Posti letto di degenza occupati: 1.575

*** Posti letto Covid e Offerta privata.

Zingaretti: “Accordo con Spallanzani per sperimentare Sputnik”

“Tra qualche giorno verrà stipulato un primo accordo con l’istituto Spallanzani per una sperimentazione in forma scientifica con il vaccino Sputnik, in attesa ovviamente dell’autorizzazione formale dell’Ema per quanto riguarda lo studio sulle varianti”. Così il presidente della Regione Nicola Zingaretti.

Ssc Napoli, il report dell’allenamento

Seduta mattutina per il Napoli al Training Center.

Gli azzurri preparano il match contro la Roma in programma domani all’Olimpico per la 28esima giornata di Serie A (ore 20:45).

La squadra si è allenata sui campi 1 e 2 iniziando la sessione con una fase di riscaldamento e torello.

Successivamente lavoro di passing drill ed esercitazione tecnica. Chiusura con partitna a campo ridotto.

Lobotka assente per la tonsillite. Petagna ha svolto lavoro personalizzato sul campo. Terapie e palestra per Rrahmani.

fonte sscnapoli

Atti persecutori, arrestata una 60enne

I Carabinieri della Stazione di Avellino hanno tratto in arresto una 60enne del luogo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio gip del Tribunale di Avellino.

La donna, sottoposta a divieto di avvicinamento e di comunicazione con persone offese, in più occasioni violava le prescrizioni disposte dall’autorità giudiziaria.

La puntuale refertazione di quanto rilevato dai Carabinieri ha fatto scattare nei suoi confronti la revoca della citata misura, risultando palese sia la volontà trasgressiva sia la noncuranza per le disposizioni impartite.

Nella serata di ieri, successivamente alla notifica del provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria, per la 60enne si sono dunque aperte le porte della Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta dai Carabinieri della Compagnia di Avellino, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Figliuolo e Curcio vaccinati con Astrazeneca

Francesco Figliuolo, commissario per l’emergenza Covid e Fabrizio Curcio, capo della Protezione Civile, si sono vaccinati stamane, presso la città militare della Cecchignola a Roma, con la prima dosa del vaccino Astrazeneca.

Covid, in arrivo 344mila dosi del vaccino Moderna

Sono in arrivo, tra oggi e domani, nell’hub militare di Pratica di Mare, 344mila dosi del vaccino di Moderna. Le fiale saranno poi distribuite nei centri vaccinali delle varie regioni. Si tratta finora del più grosso carico singolo fornito da Moderna.

Decreto Sostegni, Letta attacca Salvini

Dopo lo scontro di ieri durante il Consiglio dei Ministri sulla rottamazione delle cartelle esattoriale interviene, su Twitter, il nuovo segretario del Pd, Enrico Letta: “Molto bene il Decreto Sostegni, interviene su salute, scuola, turismo, cultura e aiuta lavoratori e imprese. Bene Draghi. Bene i Ministri. Male, molto male che un segretario di partito tenga in ostaggio per un pomeriggio il cdm (senza peraltro risultati). Pessimo inizio Salvini”.

Neve e gelo in Campania

Temperature polari e neve in Campania, soprattutto in Irpinia. Un brusco abbassamento termico, l’ultima coda d’inverno, ha investito la regione. Pochi i disagi ma sicuramente paesaggi spettacolari con il manto bianco che si è visto anche sul Vesuvio e nel salernitano.