Confesercenti: a rischio 70mila attività commerciali

Secondo un’analisi di Confesercenti, sono circa 70mila le attività commerciali che, in Italia, potrebbero chiudere definitivamente nel 2021.

“A rischio – sottolinea Confesercenti – sono soprattutto le 35mila attività collocate dentro i centri e gallerie commerciali. L’obbligo di chiusura nel fine settimana, che rappresenta il 40% delle vendite di queste attività, è un cataclisma sul comparto. Un divieto che ignora gli alti standard di sicurezza, dall’areazione al controllo degli ingressi, disposti da centri e gallerie e che genera una perdita di almeno 1,5 miliardi di euro per ogni weekend, in buona parte a vantaggio del canale di distribuzione online”.