Terminata l’Assemblea di Lega, venerdì comitato esecutivo dell’Uefa

E’ terminata dopo le 20:00 l’Assemblea della Lega di Serie A convocata per affrontare il tema della Superlega. All’incontro hanno partecipato anche i tre club italiani, Juventus, Milan e Inter, tra i fondatori del nuovo progetto. Stando a quanto si è appreso la richiesta delle tre società sarebbe stata quella di continuare a giocare in serie A.

Intanto venerdì è in programma un comitato esecutivo straordinario dell’Uefa.

Vezzali: “Preoccupata per le conseguenze di uno scontro istituzionale”

“Sto seguendo con attenzione la vicenda della Superlega di calcio e sono molto preoccupata per le conseguenze che uno scontro istituzionale potrebbe portare alla filiera dello sport, che ricordo, comincia con i campionati giovanili e porta, poi, fino ai campionati internazionali e ai Giochi Olimpici”. Così la sottosegretaria con delega allo Sport, Valentina Vezzali.

Spacciava cocaina, arrestato 30enne

Prosegue l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri della Stazione di Ospedaletto d’Alpinolo che hanno tratto in arresto un 30enne di Nocera Inferiore, già noto alle Forze dell’Ordine, ritenuto responsabile di spaccio di sostanza stupefacente.

I fatti si sono svolti sabato pomeriggio nell’ambito di un mirato servizio svolto nei pressi di un noto supermercato di Atripalda.

Dopo averne scrutato i movimenti, ritenuto giunto il momento di intervenire, i Carabinieri bloccano il pusher, sorpreso mentre cede ad un uomo di Montemiletto due dosi di cocaina in cambio di denaro.

La successiva perquisizione nella sua abitazione ha permesso ai Carabinieri di rinvenire anche 6 grammi di hashish, un bilancino di precisione ed altro materiale utile per il confezionamento delle dosi, il tutto sottoposto a sequestro unitamente alla somma complessiva di 410 euro, probabile provento dell’illecita attività di spaccio.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, per il 30enne è scattato l’arresto; l’acquirente è stato invece segnalato alla competente Autorità Amministrativa quale assuntore di stupefacenti.

Entrambi sono stati sanzionati per aver violato le prescrizioni di carattere sanitario relative all’emergenza pandemica in atto.

Superlega, Draghi: “Preservare competizioni nazionali”

“Il governo segue con attenzione il dibattito intorno progetto della Superlega calcio e sostiene con determinazione le posizioni delle autorità calcistiche italiane ed europee per preservare le competizioni nazionali, i valori meritocratici e la funzione sociale dello sport”. Così il premier, Mario Draghi.

Covid in Campania, 1.334 nuovi positivi

Positivi del giorno: 1.334 (*)
di cui
Asintomatici: 811 (*)
Sintomatici: 523 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari
Tamponi molecolari del giorno: 9.934
Tamponi antigenici del giorno: 1.716
Deceduti: 35 (**)
Totale deceduti: 5.987
Guariti: 1.519
Totale guariti: 273.561
** 29 deceduti nelle ultime 48 ore, 6 deceduti in precedenza ma registrati ieri.
Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 150
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (***)
Posti letto di degenza occupati: 1.536
*** Posti letto Covid e Offerta privata.

Superlega, Gravina: “Il calcio è dei tifosi”

Sul caso Superlega è intervenuto anche il presidente della Figc, Gabriele Gravina, che ha ribadito la contrarietà all’iniziativa messa in campo nelle ultime ore: “Il calcio è dei tifosi. L’unica riforma percorribile è quella nata dalla proposta Uefa sulla Champions, ogni tentativo di fuga in avanti è irricevibile e dannoso per il calcio europeo l’adesione a questo progetto pone gli stessi club fuori dal contesto riconosciuto dalla Fifa”.

Dura replica dell’Uefa alla decisione dei dodici club. Il presidente, Aleksander Ceferin, ha attaccato duramente Agnelli: “Ne ho viste tante nella nostra vita, non ho mai visto persone del genere. Non parlerò molto di Agnelli, è una delle più grandi delusione, anzi la più grande delusione.

Non ho mai visto una persona che potesse mentire così di continuo, è veramente incredibile. Ho parlato con lui sabato pomeriggio, ha detto che si trattava solo di voci, che non c’era nulla sotto. Ha detto che mi avrebbe richiamato e poi ha spento il telefono. Ovviamente l’avidità è così forte che sconfigge tutti i giusti valori umani”.

Superlega, contraria l’Unione Europea

“Dobbiamo difendere un modello di sport europeo basato sui valori, basato sulla diversità e l’inclusione. Non c’è spazio per riservarlo ai pochi club ricchi e potenti che vogliono legami stretti con tutto ciò che le associazioni rappresentano: campionati nazionali, promozione e retrocessione e sostegno al calcio dilettantistico di base. Universalità, inclusione e diversità sono elementi chiave dello sport europeo e del nostro stile di vita europeo”. Così su Twitter il vicepresidente della Commissione europea, Margaritis Schinas, ha commentato la nascita della Superlega.

Covid, convocata per domani la riunione del Cts

Per domani pomeriggio, alle 17:00, è stato convocato il Comitato Tecnico Scientifico.

Nel corso dell’incontro gli esperti dovrebbero esprimere un parere sulle misure che potrebbero confluire nel nuovo decreto legge, a partite dal pass per gli spostamenti nelle zone arancioni e rosse. Al centro del confronto anche i protocolli per le riaperture predisposti dalle regioni.

Superlega, è scontro totale: Uefa e Fifa all’attacco dei club fondatori

Dopo l’annuncio della Superlega composta da dodici club fondatori a cui se ne aggiungeranno presto altri tre, il calcio sta vivendo ore tormentate, tante le polemiche e le reazioni che si sono registrate. Uefa e Fifa sono contrarie così come le Leghe nazionali che hanno annunciato azioni di natura giudiziarie. In queste ore, come nel caso della Gran Bretagna, stanno intervenendo anche i Governi.

Uno scontro durissimo che caratterizzerà, sicuramente, le prossime settimane con i club fondatori che hanno avviato un processo che potrebbe rivoluzionare il calcio mondiale.

Intanto, subito dopo l’annuncio della nascita della Superlega, la Uefa ha risposto approvando il progetto della nuova Champions League. L’Esecutivo riunito a Montreux ha dato il via libera per il nuovo formato a 36 squadre a partire dal 2024. Inghilterra, Spagna, Germania e Italia conserveranno quattro posti a testa mentre alla Francia ne saranno garantiti tre.

1 2