Vaccini in Campania, al via le adesioni per gli over 50

Da domani mattina sarà aperta la piattaforma per le adesioni al piano vaccinale della fascia di età 50-59 anni.

Le convocazioni si attiveranno nei tempi più rapidi possibile, compatibilmente con l’arrivo dei vaccini.
Anche per l’adesione degli ultracinquantenni il link è:
https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino.

Napoli show, anche il Torino va ko

Napoli: Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Hysaj, Demme, Bakayoko (85′ Fabian Ruiz), Politano (59′ Lozano), Zielinski (59′ Mertens), Insigne (85′ Elmas), Osimhen (80′ Petagna. A disp.Contini, Idasiak, Cioffi, Costanzo, Mario Rui, Maksimovic,  Lobotka. All.Gennaro Gattuso

Torino: Sirigu, Izzo, Nkolou (57′ Buongiorno), Bremer, Singo (71′ Bonazzoli), Rincon, Mandragora, Verdi (57′ Linetty), Ansaldi (85′ Baselli), Sanabria, Belotti (71′ Zaza). All. Davide Nicola

Arbitro: Valeri di Roma
Marcatori: 11′ T. Bakayoko, 13′ V. Osimhen
Note: ammoniti Verdi, Osimhen. Espulso Mandragora all’86’ per doppia ammonizione

Torino – Il Napoli batte il Torino e si riprende con autorevolezza la cittadinanza sul pianerottolo della zona Champions. E’ l’apice di una risalita iperbolica lunga due mesi e 11 partite in cui gli azzurri hanno conquistato la bellezza di 25 punti. Una media parziale che legittima qualsiasi ambizione. D’altro canto la potenza d’impatto con la quale il Napoli si presenta all’Olimpico Grande Torino è di quelle deflagranti. In meno di un quarto d’ora i due giganti d’ebano piegano gli argini del Toro. Baka libera un destro potente e preciso che si infila sul palo lungo. Tre minuti dopo è Osimhen che come una gazzella scala l’altopiano granata ed infila il 2-0 di prepotenza. Non è tutto, ma quasi, perchè il Napoli da lì domina e amministra, anche l’orgoglio del Torino mai domo. Nella ripresa è un festival di occasioni azzurre, per togliere ogni perplessità sulla nitidezza del successo. Da febbraio ad aprile, due mesi di grande Napoli che adesso lancia lo sprint per il Maggio dei Monumenti…

fonte sscnapoli

Draghi presenta il Recovery alla Camera

“Sbaglieremmo tutti a pensare che il Pnrr sia solo un insieme di progetti, tanto necessari quanto ambiziosi, di numeri, obiettivi e scadenze. Metteteci dentro le vite degli italiani, le attese di chi ha sofferto la pandemia, l’aspirazione delle famiglie, le giuste rivendicaizoni di chi non ha un lavoro o di chi ha dovuto chiudere la propria attività, l’ansia dei territori svantaggiati, la consapevolezza che l’ambiente va tutelato. Nell’insieme dei programmi c’è il destino del Paese, la sua credibilità”. Così il premier Mario Draghi nel presentare il Recovery plan alla Camera.

Covid in Campania, 1.282 nuovi positivi

Positivi del giorno: 1.282 (*) 

di cui
Asintomatici: 796 (*)
Sintomatici: 486 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 11.364
Tamponi antigenici del giorno: 1.927

​Deceduti: 58 (**)​
Totale deceduti: 6.268

Guariti: 1.836
Totale guariti: 286.423

** 38 deceduti nelle ultime 48 ore, 20 deceduti in precedenza ma registrati ieri.

​Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 141
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (***)
Posti letto di degenza occupati: 1.527

*** Posti letto Covid e Offerta privata.

Vaccino in Campania, somministrate oltre un milione e mezzo di dosi

Complessivamente, ad oggi, in Campania, sono stati vaccinati con la prima dose 1.119.570 cittadini. Di questi 425.009 hanno ricevuto la seconda dose.

Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 1.544.579.

La piattaforma per le adesioni è regolarmente aperta per tutte le categorie previste.

Mosca espelle diplomatico italiano

“Abbiamo appreso con profondo rammarico della decisione della Federazione Russa di espellere l’Addetto navale aggiunto dell’Ambasciata d’Italia a Mosca con un preavviso di 24 ore. Consideriamo la decisione infondata e ingiusta perché in ritorsione ad una legittima misura presa dalle Autorità italiane a difesa della propria sicurezza”.
Lo si legge in una nota della Farnesina.

Zaia: “Variante indiana individuata anche in Veneto”

Individuata anche in Veneto la variante indiana del Covid. Lo ha annunciato il presidente regionale Luca Zaia.

 “Si tratta – ha detto – di due cittadini indiani di Bassano, padre e figlia, con la variante indiana. Le varianti ormai sono migliaia, e prima o poi arrivano tutte. Affrontiamo giorno dopo giorno questi aspetti, e andiamo avanti”. 

Agguato in Sudan, ferito vescovo italiano

Padre Christian Carlassare, missionario italiano e vescovo eletto della diocesi di Rumbek, in Sud Sudan, è stato ferito da due uomini armati; è in condizioni stabili. Lo riferisce la fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre.

1 2