Discoteche: ballo con green pass ma senza mascherina

Proponiamo di ripartire da luglio, ma sia chiaro che il nostro lavoro è l’assembramento. La gente viene in discoteca per socializzare perché sono luoghi atti ad accogliere le persone quindi non è possibile tenere la mascherina in pista, dove si balla e si suda.

Siamo assolutamente favorevoli all’entrata con green pass e al tracciamento, quindi entrerebbero nei locali solo persone con anticorpi o comunque risultate negative. E’ per questo che sarebbe impossibile rendere obbligatorio l’utilizzo della mascherina”. Così Luciano Zanchi, presidente nazionale delle discoteche di “Asso Intrattenimento” di Confindustria.

Tragedia in Irpinia, muore 47enne

Tragedia a Santa Paolina, in provincia di Avellino.
Un uomo di 47 anni è rimasto incastrato sotto un trattore mentre era intento in lavori agricoli. Nonostante il tempestivo intervento, il malcapitato è deceduto. Dopo gli adempimenti di rito, i Vigili del Fuoco, anche con l’ausilio dell’autogru, hanno recuperato il corpo.

E’ morto Guglielmo Epifani, storico leader della Cgil

E’ morto, a 71 anni, Guglielmo Epifani, storico segretario generale della Cgil e, per un breve periodo, segretario del Partito democratico. Era nato a Roma nel 1950. Epifani è stato il primo socialista a guidare la Cgil.

Covid in Campania, 177 nuovi positivi

Positivi del giorno: 177 (*)
di cui
Asintomatici: 146 (*)
Sintomatici: 31 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari
Tamponi molecolari del giorno: 3.406
Tamponi antigenici del giorno: 1.011
Deceduti: 10 (**)
Totale deceduti: 7.252
Guariti: 723
Totale guariti: 351.110
** 6 deceduti nelle ultime 48 ore, 4 deceduti in precedenza ma registrati ieri
Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 43
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (*)
Posti letto di degenza occupati: 566
* Posti letto Covid e Offerta privata.

Sirignano, un comune moderno che ha cambiato passo

Quasi tremila abitanti, situato nel Mandamento, al confine tra Avellino e Napoli, Sirignano nell’ultimo decennio ha vissuto una crescita esponenziale. Dal sociale all’economia, un sviluppo basato sulla progettualità, su una visione precisa del futuro e soprattutto sul rispetto del territorio, dei suoi cittadini. Sul valore della comunità e delle proprie origini. Un percorso di passione e competenze portato avanti, ormai da anni, dal sindaco Raffaele Colucci e dalla sua amministrazione.

“C’è stata sicuramente tanta passione in questo percorso – afferma il primo cittadino –  Abbiamo gettato il cuore oltre l’ostacolo amministrando il comune in un momento storico molto difficile ma nonostante questo siamo riusciti a far diventare questo paese moderno, abbiamo cambiato passo e in molti aspetti anche la mentalità lavorando all’integrazione con i nuovi residenti, migliorando tanti servizi, da quello cimiteriale a quello scolastico, realizzando anche tante opere pubbliche come la riqualificazione del sentiero “Campimmo-Tre Castagni”. Inoltre abbiamo trasformato il vecchio municipio in un B&B comunale dando sempre grande attenzione all’ambiente, a partire dalla villa comunale. Ma, a mio avviso, la più grande vittoria è stata quella di aver acquistato e riqualificato palazzo “Caravita” che rappresenta il simbolo del paese, presentando una manifestazione d’interesse per portare all’interno della struttura corsi universitari”.

Tante le iniziative portate avanti: “Abbiamo sempre sostenuto le tante manifestazioni culturali nate a Sirignano, aiutando le varie associazioni presenti sul territorio. Negli ultimi due anni siamo riusciti ad ottenere finanziamenti per 11 milioni di euro per migliorare la nostra realtà”.

Come immagina la Sirignano del futuro?

“Io spero che possa essere un paese che mantenga uno standard alto di qualità di vita e con un tocco sempre più moderno. La grande scommessa è vedere a Sirignano le giovani generazioni impegnate nello studio e nella crescita continua”.

Grande importanza rappresenta anche il riammodernamento delle strutture, l’efficientamento energetico. Sfide che ora sono possibili grazie all’Ecobonus.

“E’ uno strumento che sta riscuotendo un enorme successo e che sta contribuendo a sostenere le nostre economie. A Sirignano c’è stata grande partecipazione, oltre ogni aspettativa.

Due sono i fattori importanti: con l’Ecobonus si dà l’opportunità, a chi è interessato a godere di questi benefici, di sanare anche piccoli abusi e poi si sta rimettendo in moto un’economia che ormai era giunta allo stremo dando la possibilità ai comuni di poter respirare”. 

E sull’Ecobonus c’è da segnalare in Campania e su tutto il territorio nazionale, un’eccellenza: il Consorzio Sgai che ha realizzato e sta realizzando interventi di efficientamento energetico in tutte le realtà della penisola.

 

Landini: “Sarebbe grave non prorogare il blocco dei licenziamenti”

“Il blocco dei licenziamenti è uno dei temi che andrebbe affrontato perché pensare che dai primi di luglio in pandemia ancora aperta si possa tranquillamente andare a licenziare e non proteggere ancora il nostro sistema o trovare soluzioni più intelligenti sarebbe un errore grave”. Così il segretario generale della Cgil,  Maurizio Landini.

Due giovani bloccati per furto, scatta la revoca del reddito di cittadinanza

I Carabinieri della Stazione di Monteforte Irpino hanno tratto in arresto un trentenne del posto, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Avellino.

La settimana scorsa, il predetto, unitamente alla complice, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Avellino perché ritenuto responsabile del furto di alcuni accessori rubati da un’autovettura parcheggiata sulla pubblica via.

L’identificazione dei due presunti malfattori è stata resa possibile grazie allo sviluppo delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza. E, all’esito della perquisizione, nel bagagliaio del veicolo in uso alla coppia i Carabinieri hanno rinvenuto l’intera refurtiva.

Alla luce dei probanti elementi raccolti, l’Autorità Giudiziaria, concordando con le risultanze investigative dell’Arma, ha quindi spiccato il provvedimento di carcerazione nei confronti dell’uomo, già detenuto ai domiciliari.

Sabato pomeriggio per il trentenne si sono dunque aperte le porte della Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Entrambi i soggetti, percettori del reddito di cittadinanza, sono stati altresì segnalati per la revoca del beneficio.

Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta dai Carabinieri, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Istat: in Italia 2,7 milioni di anziani in difficoltà

“E’ preoccupante la situazione per le persone anziane in Italia, nella classe over 75,  per la mancanza di supporto sociale, del bisogno di sostegno, delle sfavorevoli condizioni abitative, delle difficili condizioni economiche”. A rivelarlo l’Istat nel rapporto su “Gli anziani e la loro domanda sociale e sanitaria”. Il report evidenzia che su una popolazione di riferimento di circa 6,9 milioni di over 75, oltre 2,7 milioni di individui presentano gravi difficoltà motorie, comorbilità, compromissioni dell’autonomia nelle attività quotidiane di cura della persona.

1 2