De Luca: “Non somministreremo più Astrazeneca sotto i 60 anni”

“In italia la struttura commissariale è contradittoria ed è inadeguata. Non fa capo al ministero della Salute come in altre nazioni. Su Astrazeneca grandi contraddizioni. Lo sforzo organizzativo è stato fatto solo dalle Regioni. A Roma fissano gli obiettivi, ma chi fa o non fa è la singola Regione e le Asl. Oggi che dobbiamo fare su seconda dose rispetto a chi ha fatto Astrazeneca nella prima? Devo chiedere al ministero della Salute o ad un uomo dell’esercito? Attendiamo il Cts che non è competente per esprimersi sui vaccini. La competenza è dell’Aifa. Sono loro che devono dirci che fare su Astrazeneca. Prima si è detto che si poteva somministrare ad ogni età, oggi si ritorna sopra i 60 anni e così faremo. Non somministreremo più Astrazeneca sotto i 60 anni. La seconda dose di Astrazeneca sarà fatta solo agli over 60”. Così il governatore della Regione, Vincenzo De Luca, nella diretta social del venerdì.