Spalletti: “Basta pensare al Verona”

Mister Spalletti, Politano e Zielinski hanno incontrato questa sera i tifosi in ritiro, a Dimaro Folgarida.

Spalletti: “Ho a disposizione una squadra forte. I ragazzi hanno questa convinzione. Napoli è una piazza importante”.

Politano: “Deluso per la mancata qualificazione in Champions. Contro il Verona è stata una partita storta, ma quest’anno sono sicuro che ci rifaremo”.

Zielinski: “L’aspetto mentale è molto importante”.

Spalletti: “Ascoltare dialogo arbitro e Var? Non so se creerebbe maggiori difficoltà. Mi interessa di più il tempo effettivo perché poi diventerebbe tutto anche più bello”.

Politano: “L’obiettivo è partecipare a tutte le competizioni e arrivare il più lontano possibile”.

Zielinski: “Abbiamo perso tanto senza i tifosi allo stadio, abbiamo sentito la vostra mancanza”.

Spalletti: “Facciamola finita con la partita con il Verona, abbiamo già dato come rabbia e delusione. Le partite passano per non ripassare più. Per quel che riguarda gli allenamenti, ho quasi tutti i difensori, per cui si può andare a forzare qualcosa di più”.

Zielinski: “Mi sento pronto a dare tutto il possibile per realizzare il sogno di tutti noi, vincere lo scudetto”.

Spalletti: “Io nel mio ruolo vorrei avere calciatori più forti e più duri possibile”.

Politano: “Spalletti ci sta trasmettendo grande entusiasmo”.

Politano: “Quasi tutti i giorni mi sono sentito con Insigne e Di Lorenzo durante gli Europei”.

Spalletti: “Elmas riesce a stare bene in più ruoli. E’ un calciatore importante”.

Zielinski: “Le stagioni precedenti c’era Hamsik dal quale ho imparato tantissimo. La scorsa stagione sono stato contento per i gol, ma posso fare di più”.

Spalletti: “Insigne? Prima si devono incontrare lui e il presidente. E io sono convinto che troveranno un punto da cui ripartire. Io sono ottimista”.

Spalletti: “Abbiamo sempre salutato il pubblico. Se noi siamo professionisti, calciatori, il merito è vostro che ci seguite”.

Politano: “Insigne il tiro a giro non lo insegna a nessuno, se lo tiene tutto per lui. Il distanziamento dai tifosi? Siamo noi i primi ad essere dispiaciuti”.

Spalletti: “Se non sai gestire le pressioni, non sai gestire nemmeno le vittorie”.

Zielinski: “In tutti i ruoli di centrocampo ho già giocato. Sarà il mister a decidere dove mi farà giocare”.

Spalletti: “Di mercato sarebbe meglio se ci fosse stato Giuntoli perché ne parla lui. Da un punto di vista mio, per affrontare più competizioni, bisogna fare un gruppo di venti calciatori più tre portieri”.

Spalletti: “Io sono fortunato perché è da più di 20 anni che faccio questo lavoro. Ogni volta che sono venuto a Napoli ho trovato una ospitalità incredibile e ho trovato spazi culturali, si vede che ci sono  creatività ed estro. Io sono sul divano di casa mia a Napoli”.

Spalletti: “Un po’ di cazzimma ci vuole. Sotto l’aspetto della personalità è presto per dire se possiamo fare passi in avanti o se manca qualcosa”.

Zielinski: “Noi abbiamo giocatori forti in tutte le posizioni. Dobbiamo crederci”.

Spalletti: “Per Koulibaly mi incateno”.