domenica, Gennaio 23, 2022
HomeSportAltri sportItalia delle meraviglie ai Mondiali di ginnastica ritmica a Kitakyushu

Italia delle meraviglie ai Mondiali di ginnastica ritmica a Kitakyushu

Di Alessandra Orabona

Un grande successo per l’Italia ai mondiali di ginnastica ritmica a Kitakyushu (Giappone), sia negli esercizi individuali che a squadre.

Le Farfalle Azzurre, dopo aver conquistato l’argento alle cinque palle, sono riuscite a fare ancora meglio aggiudicandosi l’oro nell’esercizio ai cerchi e clavette. Martina Centofanti, Alessia Maurelli, Martina Santandrea, Agnese Duranti e Daniela Mogurean hanno dato davvero il meglio di sé e con ben 42.275 punti ai cerchi e clavette hanno battuto la Russia (40.950 punti) e le padrone di casa del Giappone (40.900). Si tratta del decimo oro di sempre dell’Italia in un Mondiale di ginnastica ritmica. Nelle 5 palle, partite dal quarto posto, hanno realizzato un’impresa incredibile salendo al secondo con 45.600, vicinissime all’oro della Russia (46.000); bronzo per il Giappone con 44.500.

Non da meno l’esordio da senior dell’individualista Sofia Raffaeli: la “formica atomica” ha ottenuto una storica medaglia di bronzo nel cerchio. Ciò sia in quanto nessuna individualista italiana era mai riuscita a salire sul podio con questo attrezzo, sia perché la Raffaeli ha battezzato un nuovo elemento nel codice dei punteggi internazionale. Si tratta di un movimento composto da un pivot in relevè con gamba libera a 180°, una flessione della stessa di 45° e il busto inclinato lateralmente. In realtà, è la seconda individualista azzurra ad aver ideato una nuova difficoltà corporea, dopo Alexandra Agiurgiuculese. “Il Raffaeli” avrà un valore di 0.50 e sarà contrassegnato dalla dicitura “RF”.

Quanto alle altre individualiste, Milena Baldassarri e Alexandra Agiurgiuculese si sono classificate in finale al sesto posto rispettivamente alle clavette ed al nastro.

 

 

ARTICOLI CORRELATI

I più recenti