sabato, Novembre 26, 2022
HomeSportNapoli, presentato il ritiro di Castel di Sangro

Napoli, presentato il ritiro di Castel di Sangro

E’ stato presentato oggi a Palazzo Petrucci il ritiro estivo del Napoli a Castel di Sangro. Presenti il Presidente Aurelio De Laurentiis, il tecnico Luciano Spalletti al fianco di Marco Marsilio (Presidente Regione Abruzzo) e Angelo Caruso (Sindaco Castel di Sangro).

Questo sarò il terzo anno che torneremo in Abruzzo – ha detto De Laurentiis – e siamo felici di rinnovare questo connubio. Saremo a Castel di Sangro dal 23 di luglio fino al 6 agosto e disputeremo 3 o 4 partite con squadre europee che noi ospiterem. Ci hanno offerto anche cifre importanti per giocare all’estero ma noi preferiamo stare a Castel di Sangro dove ci sono ben 4 campi di calcio con una organizzazione perfetta”

“Quando feci il primo sopralluogo a Castel di Sangro rimasi talmente affascinato dall’efficienza e la bellezza del territorio da stipulare un contratto di 6 anni più 6 anni. E sono certo che i tifosi del Napoli saranno attratti da ogni parte del Mondo perché ci sono tante opportunità di sport e divertimento”

“Questo sarà un anno anomalo perché il campionato si interromperà a dicembre per il Mondiale. Quindi questa interruzione ci permetterà di poter fare dei ragionamenti importanti sulla rosa e sul mercato. Sicuramente, come ho già detto, stiamo studiando un modo anche con la Lega Serie A per poter avere un periodo di attività sportiva e tenere la squadra allenata”.

Infine una battuta sul mercato: “Qui nessun vuol mandar via alcun giocatore, ma allo stesso tempo non ci possiamo dissanguare. Ci sarà una logica di equilibrio e di bilancio, ma anche di sentimento per chi ha voglia di rimanere con questa maglia. Dobbiamo portare sul binario giusto ciò che rischia di deragliare nel calcio in generale”.

Il commento di Luciano Spalletti: “Da un punto di vista di tecnico è importante avere amichevoli di livello europeo e poterle ospitare a Castel di Sangro ci consente di stare nel nostro ritiro a lavorare e non doverci spostare. Ci sono impianti e campi assolutamente validi in Abruzzo e andarsi a spostare all’estero sarebbe faticoso soprattutto mentalmente. Preferiamo stare in ritiro e allenarci con continuità pur potendo affrontare test internazionali. Questo a Castel di Sangro sarà possibile. “Quest’anno ci saranno dei rinnovamentii e bisogna essere bravi a fare cambiamenti di sostenibilità, sempre mantenendo la rosa competitiva. Stiamo lavorando con la Società quotidianamente fianco a fianco per valutare ogni opportunità”.

Marco Marsilio: “Grazie per aver scelto ancora l’Abruzzo come sede del ritiro del Napoli Calcio. Siamo molto felici e soddisfatti per questa partnership sperando che sia l’anno buono per vedere tantissimi tifosi azzurri non condizionati dalle limitazioni della Pandemia. Ci sarà grande aggregazione con un corredo di feste ed eventi anche promozionali per la nostra terra. L’Abruzzo ha investito tanto su questa collaborazione con il Napoli Calcio per ampliare le opportunità di far conoscere un territorio straordinario e con grandi impianti sportivi che metterà nelle condizioni la squadra di allenarsi al meglio”.

Angelo Caruso: “Sono emozionato come la prima volta per salutare la nuova esperienza di un Club importante in ritiro nelle nostre località. Grazie al Napoli abbiamo infranto un limite territoriale, abbiamo chiarito che i ritiri calcistici non si fanno solo in montagna ma si possono fare anche a quote più basse con efficienza e risultati importanti. Siamo certi che il rapporto con il Calcio Napoli si consoliderà anche in futuro e aprirà le porte anche ad altri Club verso il nostro territorio”.

fonte SscNapoli

ARTICOLI CORRELATI

I più recenti