L’astio dei ristoratori in tv è il simbolo di un’Italia che si affossa In un programma, quattro concorrenti esprimono giudizi velenosi sui loro avversari. Un malcostume diffuso, spesso tentiamo di screditare chi fa meglio di noi. Perché, invece, non proviamo a elogiarlo imparando a perfezionarci?

di Aldo Morlando.

Roma, 13 Gennaio 2019 – Mi è capitato di soffermarmi, nei giorni scorsi, su un programma tv, uno dei tanti, che parla di cucine, ristoranti, cibo. Si chiama “4 ristoranti”, lo conduce lo chef Alessandro Borghese ed è un adattamento al format tedesco Mein Lokal, Dein Lokal. Continua a leggere