Nella romana Villa Torlonia, “Discreto continuo” con settanta opere dell’ultimo ventennio Fino al 31 marzo 2019 i lavori di Alberto Bardi e la sua vocazione alla pittura, nata da adolescente e coltivata per tutta la vita

di Tiziana Mercurio.

Roma, 5 Gennaio 2019 – “Innovare, ricercare e, al contempo, avere un occhio estremamente aperto sulla realtà del mondo… Anche sulla vicenda politica che è il più esplicito di questi rapporti umani complessi”: era così Alberto Bardi, un intellettuale schivo, che non amava auto-celebrarsi. Lui preferiva “agire” e, per sé, faceva parlare opere e azioni. Continua a leggere