Covid, De Luca: “La Campania non cambia colore” Nuova ordinanza: stop alla vendita di alcolici

“Vi rinnovo il mio appello ad essere responsabili nelle prossime due settimane. La Campania rimarrà com’è adesso: non facciamoci confondere dai colori (giallo, rosso, arancione). Non cambia nulla fino al 24 dicembre, quando avremo la zona rossa decisa dal governo nazionale. Nel frattempo, la Regione Campania prenderà misure restrittive per questo fine settimana: evitiamo brindisi, assembramenti, aperitivi. Stiamo uscendo prima e meglio degli altri da questa seconda ondata, ma non ci vuole nulla per rovinarci”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Intanto nuova ordinanza con lo stop della vendita di alcolici dalle 11:00 del mattino.

Natale, De Luca: “Vietati spostamenti nei piccoli Comuni” Il presidente della Regione: "Seguiremo la linea del massimo rigore"

“Ancora una volta il Governo si sta preparando alla linea delle mezze misure. Se una misura deve essere efficace non può avere 300 deroghe. I cenoni non sono controllabili, se faccio il cenone con venti familiari non conviventi, non sono stato umano ma irresponsabile. Questo momento di eventuale raccolta di tutti in famiglia significa aprire di nuovo le porte delle terapie intensive. In Campania seguiremo la nostra linea, quella del massimo rigore, per poter aprire tutto, ma per sempre. Non ci sarà mobilità per i Comuni sotto i 5 mila abitanti e faremo qualche ordinanza per vietare vendita e consumo in pubblico di alcolici e di qualsiasi altro genere di consumo”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la diretta del venerdì sui social.