Anm ancora nel mirino, due raid vandalici in poche ore La denuncia dell'Usb: "Necessari maggiori controlli"

Anm ancora nel mirino. Ancora raid vandalici contro i bus dell’Azienda napoletana mobilità.

Il primo episodio si è verificato ieri sera alle 19:00 a Scampia quando è stato mandato in frantumi il vetro posteriore della linea C67. Dopo poco, alle 20:30, il secondo episodio in via Cinthia: ad essere danneggiati i due vetri laterali di un altro bus.

“Troppo spesso – si legge in una nota dell’Usb –  il personale di esercizio e gli autobus diventano facile bersaglio di baby gang o di malintenzionati.

L’assenza di opportuni presidi sul territorio metropolitano e la mancanza di controlli a bordo dei mezzi pubblici favorisce il proliferare di borseggiatori e delinquenti, soprattutto nelle aree periferiche e negli orari serali.

L’Usb auspica che l’Anm, la Questura e la Prefettura adottino senza indugio un piano di prevenzione teso a contrastare questi fenomeni di micro criminalità, assicurando ai cittadini e ai lavoratori dell’Anm le giuste misure di sicurezza e di tutela della salute”:

Anm, nella notte ennesimo raid vandalico La denuncia dell'Usb: "Potenziare i controlli sul territorio e a bordo dei mezzi pubblici"

Questa notte, in  Piazza Garibaldi, a Napoli, si è consumato l’ennesimo raid vandalico ai danni dell’Anm.

“L’ Anm point che si trova al capolinea dei bus di Piazza Garibaldi – denuncia in una nota l’Usb –  è stato oggetto delle attenzioni di qualche malintenzionato convinto di trovare soldi o attrezzature tecnologiche di valore. Il vetro posto sulla porta d’ingresso del box è stato devastato.

Siamo costretti a denunciare, nuovamente, l’assenza di controlli sui mezzi aziendali e nelle aree dedicate al trasporto pubblico locale, soprattutto nelle periferie e negli orari serali. Troppo spesso, anche in questo periodo di emergenza sanitaria, i bus, le fermate e i locali aziendali presso i capolinea sono presi d’assalto da balordi con lanci di pietre o bottiglie, mandando in frantumi i vetri ed attentantando alla vita delle persone.
L’ultimo caso risale al 4 novembre, un bus a Ponticelli è stato oggetto di lancio di bottiglie. Il parabrezza è andato in frantumi e il conducente costretto alle cure mediche.
L’Usb chiede al Sindaco di Napoli, alla Questura e alla Prefettura di potenziare i controlli sul territorio e a bordo dei mezzi pubblici, assicurando ai cittadini e ai lavoratori dell’Anm le giuste misure di sicurezza e di tutela della salute”.

Anm, nuovo stop: l’ira di De Magistris 15 dipendenti in malattia, il sindaco: "Tutto questo è insopportabile"

Bufera sull’Anm (Azienda napoletana mobilità). Undici agenti di stazione della metropolitana e quattro capiservizio delle funicolari sono in malattia. Assenze che hanno provocato la limitazione del servizio per la linea 1 nella tratta Piscinola-Dante e la sospensione del servizio della linea di Chiaia per oggi e domani. Durissima la reazione del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, con un luogo post su Facebook: “Ormai non ci sono più dubbi, da tempo, da giorni, da settimane è in atto un attacco criminale e premeditato da parte di addetti al servizio Pubblico Anm ai danni dei napoletani e della città. In  un momento storico di grande sofferenza, di pandemia e con la Galleria Vittoria chiusa – ha concluso Dema – tutto ciò ormai non è più sopportabile. Se non saranno interrotte queste attività criminali il servizio pubblico non potrà più essere garantito e quindi per colpa di pochi la città verrà messa in ginocchio”. Non si è fatto attendere un comitato dell’Anm. “Nell’arco di poche ore della tarda mattinata Anm ha ricevuto comunicazione di malattia di 11 agenti di stazione della Linea 1 della metropolitana, più una richiesta di urgente di legge 104. Tali assenze rendono impossibile presenziare tutte le stazioni – si legge –  l’azienda si è attivata per assicurare la copertura dei turni necessari a garantire quanto meno il servizio sulla tratta Piscinola- Dante. Nel caso le comunicazioni di malattia dovessero aumentare, la Linea 1 sarà ulteriormente limitata a Vanvitelli. Sempre stamattina, Anm ha ricevuto comunicazione di malattia da parte di quattro capiservizio della funicolari. Per tale motivo nel pomeriggio di oggi la funicolare di Chiaia resterà chiusa mentre domani, venerdì 2 ottobre, non sarà effettuato il turno mattinale a Mergellina e la funicolare di Chiaia resterà chiusa per l’intera giornata. Anm fa presente che in caso di certificato di malattia, le visite fiscali svolte dall’Inps, in questo periodo di emergenza covid19 vengono effettuate in misura limitata e che i dipendenti percepiscono ugualmente lo stipendio”. Poi l’azienda chiarisce che: “da mesi sta tenendo attivi tavoli di confronto sindacale per discutere le richieste del personale che si stanno sollevando da diverse famiglie professionali ed auspica che dietro queste improvvise assenze non si nascondano forme di rimostranza che dovrebbero eventualmente manifestarsi nelle forme costituzionalmente riconosciute per le rivendicazioni sindacali quali lo sciopero, che, a differenza della malattia,  comporta una decurtazione dello stipendio”.

Anm, oltre 200 dipendenti impegnati per le elezioni Possibile riduzione dei servizi domenica e lunedì

I servizi dell’Anm per i due giorni elettorali, domani e dopodomani, sono a rischio. Possibile riduzione delle corse. Difatti, sono 242, i dipendenti dell’azienda che saranno impegnati ai seggi elettorali. “Anm – si legge in una nota dell’azienda mobilità – nel rispetto delle scelte di impegno politico dei dipendenti, sta cercando di organizzare al meglio possibile il servizio di trasporto per i due giorni delle elezioni, pur con la consapevolezza che ci potrebbero essere delle ripercussioni sul servizio”.

Napoli, nasce la linea “dei tre musei” Il servizio partirà domani

Nasce la nuova Linea bus “dei tre Musei” che collega il Museo e Real Bosco di Capodimonte, le Catacombe di San Gennaro e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN). “La linea – spiega il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris – è nata con l’intento di offrire un servizio dedicato ai luoghi museali della città, non solo per far fronte alla domanda turistica che pian piano sta tornando a crescere, ma anche per integrare la rete di trasporto collettivo che mette in relazione la zona Miano-Rione Lieti-Capodimonte con piazza Dante e piazza Cavour”. La linea partirà domani e verrà effettuata con minibus di recentissima acquisizione, tutti i giorni dalle ore 7.00 alle ore 20.00 con una periodicità di 15’ sul seguente percorso: Porta Miano a Capodimonte dove effettua capolinea, Porta Piccola, via Miano, Regresso Capodimonte, corso Amedeo di Savoia, via S. Teresa degli Scalzi, via Pessina, via Conte di Ruvo, via Costantinopoli, piazza Museo e ritorno. 

“Anm School”, nuove linee bus dedicate agli studenti L'azienda mobilità potenzia le corse su gomma e velocizza i trasporti

di Valerio Chiusano

L’Anm (azienda napoletana mobilità) ha messo a punto un piano per potenziare e velocizzare il trasporto pubblico per venire incontro agli studenti in procinto di riprendere le lezioni a scuola.

Operazione “Anm School”

Il piano trasporti, varato da Anm, sarà teso ad intensificare le corse degli autobus, garantendo un maggior sostegno per gli studenti e le famiglie con l’incremento del  numero di corse e la messa in sicurezza dei giovani utenti.

L’Anm School prevede percorsi  rapidi e snelliti:
– 9 linee scolastiche dedicate senza fermate intermedie;
– 30 bus dedicati;
– 50 turni di guida al giorno;
– potenziamento dell’interscambio modale gomma-ferro per distribuire la domanda scolastica tra le diverse opportunità di trasporto.
Sulla base di uno studio analitico della domanda di trasporto scolastico degli ultimi anni sono stati individuati i seguenti percorsi specializzati e velocizzati dedicati:

1)    Linea 180: Secondigliano/Scampia – plesso Universitario M. S. Angelo e Fuorigrotta
2)    Linea C33: Arenella/Vomero – plesso Universitario M. S. Angelo e Fuorigrotta
3)    Linea 615: Campi Flegrei – plesso Universitario M. S. Angelo e Fuorigrotta
4)    Linea R6: Pianura – plesso Universitario M. S. Angelo e Fuorigrotta
5)    Linea C14: Pianura/Bagnoli/Tecchio – plessi scolastico di via Terracina/viale Kennedy
6)    Linea 681: Pianura/ Istituto Tecnico Industriale Giordani via Caravaggio
7)    Linea 673: San Giovanni FS – istituti viale 2 Giugno (Ponticelli)
8)    Linea 683: Secondigliano/Scampia – istituti scolastici via Don Bosco
9)    Linea 169: Via Stadera- istituti scolastici corso Malta/ via Casanova