Maxi truffa ad un’anziana, arrestato 49enne L'uomo aveva sottratto alla donna 8mila euro

I Carabinieri della Stazione di San Martino Valle Caudina, in Irpinia, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avellino, hanno tratto in arresto un 49enne di Napoli, già noto alle Forze dell’Ordine, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal gip del Tribunale di Avellino, in accoglimento della richiesta avanzata dalla locale Procura della Repubblica per il reato di “truffa aggravata”.

L’indagine prende spunto da una grave truffa commessa lo scorso mese di settembre ai danni di un’anziana signora residente a San Martino Valle Caudina: secondo un copione consolidato e purtroppo molto diffuso, il 49enne si presenta a casa dell’ultraottantenne, riuscendo a farsi consegnare 8mila euro in contanti a fronte della consegna di un pacco indirizzato al nipote dell’ignara donna, per poi darsi alla fuga prima che la vittima, aprendo l’involucro contenente in realtà solo una bilancia, si rendesse conto di essere stata raggirata.

L’attività sviluppata dai Carabinieri anche con l’acquisizione delle registrazioni delle telecamere presenti in zona, permetteva l’identificazione del responsabile, nei cui confronti, alla luce dei probanti elementi raccolti, l’Autorità Giudiziaria di Avellino, concordando pienamente con le risultanze investigative dell’Arma, ha quindi spiccato il provvedimento di carcerazione.

Investe un’anziana e fugge, denunciato E' accaduto a Solofra

È stato rintracciato e denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Solofra il conducente dell’utilitaria che nel primo pomeriggio di domenica scorsa, nel pieno centro della città conciaria, avrebbe investito un’anziana del posto, trasportata dal 118 all’ospedale “Moscati” di Avellino.

Grazie all’indagine immediatamente avviata e particolarmente incisiva, condotta attraverso l’acquisizione di utili informazioni e l’analisi degli elementi raccolti in sede di sopralluogo, i Carabinieri della locale Stazione sono riusciti a raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico di un uomo di Solofra, proprietario dell’auto che è stata sottoposta a sequestro.

Alla luce delle evidenze emerse, a carico del predetto è quindi scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, ritenuto responsabile del reato di “Omissione di soccorso”.