«Posto riservato? Non mi interessa»: la battaglia quotidiana dei disabili contro insensibilità ed egoismo Simona Zanella, cieca, animatrice dell’associazione onlus “Blindsight Project” e tra le fondatrici del gruppo Facebook “Fotografa l’impostore!”, racconta la lotta per il rispetto dei diritti delle persone svantaggiate

di Anna Giuffrida.

Roma, 30 Ottobre 2018 – «Due minuti e vado via», «Non c‘è altro posto…». O peggio: «Non me ne frega niente che è riservato». Spostarsi in macchina per un disabile equivale spesso a fare i conti con il mancato rispetto delle leggi che lo tutelano, se non addirittura con l’inciviltà prepotente di alcuni automobilisti che incuranti parcheggiano la loro macchina, Continua a leggere