Il generale Figliuolo nuovo commissario all’emergenza Covid

Il generale di Corpo d’Armata, Francesco Paolo Figliuolo, è il nuovo commissario straordinario per l’emergenza Covid. E’ stato nominato dal premier Mario Draghi e andrà a sostituire Domenico Arcuri a cui “vanno ringraziamenti del Governo per l’impegno e lo spirito di dedizione con cui ha svolto il compito a lui affidato in un momento di particolare emergenza per il Paese”. Si legge in una nota di Palazzo Chigi.

Arcuri: “Oltre 100mila dosi di vaccini al giorno”

“La campagna di vaccinazione contro l’epidemia Covid sta registrando un confortante incremento; da lunedì 22 febbraio sono state effettuate in media oltre 100 mila somministrazioni al giorno e ieri, mercoledì 24 febbraio, è stato raggiunto il picco di 102.433 dosi”. Così il commissario straordinario per l’emergenza, Domenico Arcuri.

Vaccini, Arcuri: “Ci mancano almeno 300mila dosi”

“Il nostro stupore, la nostra preoccupazione e il nostro sconforto aumentano, ormai quasi ogni giorno le previsioni subiscono una rettifica. Ci mancano almeno 300mila dosi di vaccino che avremmo dovuto ricevere e che non abbiamo ricevuto”.

Covid, Arcuri: “Il vaccino arriva stasera”

“Le 469.950 dosi di vaccino arriveranno sul territorio italiano nella tarda serata di oggi. L’azienda procederà poi direttamente alla consegna, a partire da domani mattina, nei siti di somministrazione individuati dal Commissario in accordo con le Regioni”. Così il commissario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri.

 

Arcuri: “Per immunità di gregge serve 80% dei vaccinati”

“Per l’immunità di gregge serve che l’80% di italiani si vaccini. Dobbiamo rimanere pazienti e responsabili. La battaglia è ancora molto lunga, non dobbiamo illuderci che tutto sia finito. Per quanto mi riguarda, mi vaccinerò quando toccherà a me. Penso di non aver diritto a nessun privilegio”.

Arcuri: “Vaccini gratuiti per tutti”

“Per la somministrazione dei vaccini non ci saranno corsie preferenziali, arriverà il turno per tutti, non conserveremo dosi in più nei magazzini, saranno somministrate tutte, metteremo in campo quando si arriverà alla vaccinazioni una molteplicità di informazioni, di comunicazioni per essere sicuri che nessuno resti indietro. I vaccini saranno gratuiti per tutti e non obbligatori per nessuno. Tutti quello che lo vorranno lo potranno fare e tutti sapranno dove andare a farsi il vaccino e quando. Le vaccinazioni saranno effettuate con aghi diluenti acquistati e che stiamo già distribuendo”. Così il commissario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri.

Covid, ecco la campagna per i vaccini

Il commissario straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri, stamane, ha presentato la campagna vaccinale che avrà come simbolo una primula con lo slogan “L’Italia rinasce come un fiore”. Anche i padiglioni per le vaccinazioni di massa avranno la forma di un fiore. Il simbolo è stato realizzato dall’architetto Stefano Boeri.

“La luce in fondo al tunnel comincia ad intraversi – ha dichiarato Arcuri – Le Regioni, il governo, i Comuni stanno lavorando senza sosta per l’inizio della campagna di vaccinazione di massa che la nostra generazione, e non solo, ricorderà con più forza. Abbiamo condiviso nei giorni scorsi con il primo produttore del vaccino le modalità di ricezione e somministrazione delle prime dosi che speriamo arrivino almeno per 1 milione e 800 mila italiani a partire dalla metà di gennaio. Abbiamo provveduto anche agli accordi per gli accessori necessari come le siringhe”.

Arcuri: “Un italiano ogni 36 è stato contagiato”

“Risulta che un nostro concittadino ogni 36 è stato contagiato: sono numeri che fanno tremare e che non vanno dimenticati. Ma la curva si sta congelando, il virus è ancora forte ma siamo in grado di contenerlo”, Così il Commissario per l’emergenza, Domenico Arcuri.

1 2