Sequestro di persona, arrestata una 40enne La donna è stata associata presso la casa circondariale di Bellizzi Irpino

I Carabinieri della Stazione di Avellino hanno tratto in arresto una 40enne di origini gambiane, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare di custodia in carcere, emessa dall’Autorità Giudiziaria per il reato di Sequestro di persona, commesso a Bologna nel 2019.

Successivamente alle formalità di rito, l’arrestata è stata associata alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Disturba la messa, poi inveisce contro i carabinieri: arrestato E' accaduto ad Avellino

Verso le 19:30 di ieri, su richiesta della Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri, la pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia di Avellino è intervenuta nel capoluogo irpino, presso la centralissima Chiesa del Santissimo Rosario: la messa serale della Domenica delle Palme aveva avuto un inaspettato intoppo.

Un 45enne di Atripalda, entrato in chiesa con il suo cane, stava disturbando i fedeli impegnati nella funzione religiosa. L’uomo non si è fermato neanche alla vista dei militari. Anzi, all’arrivo dei carabinieri, ha iniziato a inveirgli contro con frasi ingiuriose, rifiutandosi peraltro di fornire le proprie generalità ed opponendo un’energica resistenza.

Con non poca fatica i militari sono riusciti a tranquillizzare l’esagitato che, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico.

Condotto in Caserma, per il 45enne è scattato l’arresto in quanto ritenuto responsabile di “Resistenza e violenza a pubblico ufficiale”, “Rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale” e “Detenzione e porto abusivo di arma bianca”.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, l’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari.

Atti persecutori, arrestata una 60enne La donna fermata dai Carabinieri di Avellino

I Carabinieri della Stazione di Avellino hanno tratto in arresto una 60enne del luogo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio gip del Tribunale di Avellino.

La donna, sottoposta a divieto di avvicinamento e di comunicazione con persone offese, in più occasioni violava le prescrizioni disposte dall’autorità giudiziaria.

La puntuale refertazione di quanto rilevato dai Carabinieri ha fatto scattare nei suoi confronti la revoca della citata misura, risultando palese sia la volontà trasgressiva sia la noncuranza per le disposizioni impartite.

Nella serata di ieri, successivamente alla notifica del provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria, per la 60enne si sono dunque aperte le porte della Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta dai Carabinieri della Compagnia di Avellino, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Frana sul raccordo Avellino-Salerno Traffico bloccato in entrambi i sensi di marcia

Nella tarda mattinata  i Vigili del Fuoco di Avellino sono intervenuti sul raccordo autostradale Avellino – Salerno, al Km. 28,600, per una frana che ha interessato entrambi i sensi di marcia, tra Serino ed Atripalda. La squadra del Comando di via Zigarelli prontamente giunta sul posto, ha immediatamente verificato che non vi fossero persone coinvolte, e ha messo in sicurezza l’area, facendo intervenire gli enti preposti per avviare i lavori per il ripristino delle carreggiate sia in direzione Avellino che Salerno.

Avellino, spaccio in centro: denunciati due giovani L'operazione dei Carabineri

Prosegue l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Avellino che hanno denunciato due giovani, ritenuti responsabili di spaccio di droga.
Nella serata di sabato, i militari, nell’ambito di un mirato servizio svolto nel capoluogo irpino, hanno proceduto al controllo di due stranieri (entrambi sulla trentina e originari del Gambia), sorpresi in atteggiamenti sospetti nei pressi della centralissima Piazza Kennedy.
Proprio quell’anomalo atteggiamento ha indotto i militari ad approfondire le verifiche.
E dopo averne scrutato i movimenti i Carabinieri hanno immediatamente perquisito i due stranieri e rinvenuto oltre cinque grammi di hashish, sottoposti a sequestro unitamente al denaro contante in loro possesso (100 euro in banconote di vario taglio), probabile provento dell’illecita attività di spaccio.

Avellino, rabbia e dolore per la scomparsa di Debora Sospese le lezioni al liceo scientifico "Mancini"

Rabbia, dolore, disperazione. Avellino è sotto shock per la scomparsa di Debora Prisco, la 17enne morta ieri sera, nella città capoluogo, a seguito di un incidente stradale. La giovane era a bordo di una Smart assieme alla sorella quando, l’auto, si è ribaltata. Non c’è stato nulla da fare per Debora. Originaria di Aiello del Sabato, la giovane era molto conosciuta in città. Stamane sono state sospese, in segno di lutto, le lezioni al Liceo Scientifico Mancini di Avellino, la scuola che frequentava la 17enne.

Anziana salvata dai Vigili del Fuoco La donna, sola, era caduta in casa

Nella serata di ieri, i Vigili del Fuoco, hanno effettuato un intervento ad Avellino, e più precisamente in corso Europa, per un soccorso ad un’anziana donna, la quale, sola in casa, era caduta e non riusciva a rialzarsi. La squadra intervenuta tempestivamente, è salita con l’autoscala al quarto piano dell’edificio per entrare nell’abitazione, ed ha prestato i primi soccorsi alla malcapitata, la quale è poi stata affidata ai sanitari del 118 fatti intervenire per le cure del caso.

1 2 3 6