“Dammi la tua mano, tutto pesa la metà”, evento rinviato al 30 settembre La manifestazione si terrà presso lo stadio comunale di Aversa

A causa della pioggia abbondante, la seconda edizione di «Dammi la tua mano, tutto pesa la metà», spettacolo di beneficenza a favore della ricerca sui tumori cerebrali infantili con la partecipazione di medici, ricercatori e diversi artisti di fama nazionale, è stata rinviata al prossimo mercoledì 30 settembre ’20, a partire dalle 20.30, presso lo stadio comunale “Bisceglie” di Aversa (CE).

Dunque non si terrà più il 25 settembre l‘evento promosso dall’associazione «Il Coraggio dei Bambini», fondata da famiglie di bambini colpiti da tumori cerebrali e da medici, infermieri e biologi che quotidianamente operano a favore della cura e della ricerca nell’ambito della neuro-oncologia pediatrica

Alla serata hanno aderito i medici dell’ospedale Bambino Gesùdi Roma (Angela Mastronuzzi, Andrea Carai, Mara Vinci, Antonella Cacchione); le associazioni: Scugnizzi di Nisida, Le Ali di Scampia, Centro Annalisa Durante, (R)esistenza Anticamorra, Il Lucernaio, la Stranormanna Aversana.

Gli ospiti, oltre al direttore artistico Tony Figo (comico e attore napoletano, tra i protagonisti di “Made in Sud” e “Colorado”), saranno: I Ditelo Voi, Maria Bolignano, Massimo Bagnato, Mr Hyde e tanti altri. A curare le coreografie saranno la Scuola di danza Bayadere della maestra Antonietta Addeo e la International Academy di Tony Figo.

Presentata al Jambo la II edizione di “Dammi la tua mano, tutto pesa a metà” Lo spettacolo di beneficenza si svolgerà il 25 settembre allo stadio comunale di Aversa

Presentata al Centro Commerciale Jambo di Trentola Ducenta, la seconda edizione di «Dammi la tua mano, tutto pesa la metà», spettacolo di beneficenza a favore della ricerca sui tumori cerebrali infantili con la partecipazione di medici, ricercatori e diversi artisti di fama nazionale, in programma il prossimo venerdì 25 settembre, a partire dalle 20.30, presso lo stadio comunale “Bisceglie” di Aversa (CE).

All’evento, promosso dall’associazione «Il Coraggio dei Bambini», fondata da famiglie di bambini colpiti da tumori cerebrali e da medici, infermieri e biologi che quotidianamente operano a favore della cura e della ricerca nell’ambito della neuro-oncologia pediatrica, hanno aderito i medici dell’ospedale “Bambino Gesù” di Roma (Angela Mastronuzzi, Andrea Carai, Mara Vinci, Antonella Cacchione); le associazioni: Scugnizzi di Nisida, Le Ali di Scampia, Centro Annalisa Durante, (R)esistenza Anticamorra, Il Lucernaio, la Stranormanna Aversana.

Per quanto concerne la parte spettacolare è stato il direttore artistico Tony Figo (comico e attore napoletano, tra i protagonisti di “Made in Sud” e “Colorado”) ad annunciare nel corso della conferenza stampa alcuni degli attesi ospiti della serata: I Ditelo Voi, Maria Bolignano, Massimo Bagnato, Mr Hyde e «tanti altri artisti di grande visibilità e bravura le cui adesioni certe sono attese per le prossime ore». A curare le coreografie invece saranno la Scuola di danza Bayadere della maestra Antonietta Addeo e la International Academy di Tony Figo.

Particolarmente gremita la sala convegni che ha ospitato la conferenza, coordinata dal giornalista Elpidio Iorio. Numerosa la partecipazione di delegazioni di giovani e di rappresentanti dell’associazionismo dell’agro aversano.

Ad aprire la scaletta degli interventi è stato Alfonso Golia, sindaco di Aversa, città che ospiterà lo spettacolo di beneficenza. «La piena vicinanza di Aversa – ha detto Golia – a questo appuntamento che coniuga mirabilmente arte, spettacolo, solidarietà, ricerca scientifica, tutela della salute in particolare quella dei bambini. Un evento che dà un senso al nostro agire, alla nostra missione di amministratori pubblici».

È poi intervenuto Alessandro Cannolicchio, presidente de «Il Coraggio dei Bambini», che ha ripercorso la storia dell’associazione nata a settembre del 2015, per volontà della figlia. «Allora Aurora – ha raccontato – chiese a me e mia moglie Liliana di creare un’associazione, scegliendo il nome, «Il Coraggio dei Bambini», e disegnandone anche il logo. Aurora però, era ormai agli ultimi istanti della sua vita. Nel luglio del 2017 si scoprì che era affetta da un glioma intrinseco del tronco encefalico, un tumore inoperabile che non lasciava scampo. Infatti l’otto ottobre del 2018, Aurora terminò il suo percorso terreno. Da allora l’associazione ha promosso diversi appuntamenti che hanno consentito di raccogliere un bel po’ di fondi a favore della ricerca e cura onco-pediatrica e delle famiglie che vivono ore drammatiche a causa di questo terribile male».

Infine ha portato la sua testimonianza di artista Ludovico Brusco del duo musicale Mr Hyde, che con tono deciso e affabile ha argomentato: «noi artisti non possiamo non aderire con entusiasmo e convinzione ad una iniziativa così profonda, ideata da chi ha avuto la forza di trasformare un dolore inumano in una opportunità di solidarietà e amore per gli altri ovvero per i bambini. Ciascuno di noi è chiamato a prodigarsi affinché in tanti possano aderire alla serata e quindi contribuire al benessere di quanti sono provati da una sofferenza tale che rischia di soffocare qualsiasi possibilità di speranza. Al contrario, vogliamo tutti insieme ribadire che nonostante tutto la speranza non deve mai spegnersi perché ci sono tante persone straordinarie che coraggiosamente non lesinano energie pur di non fermare il sorriso di tanti bambini innocenti e indifesi».

 

“Dammi la tua mano, tutto pesa a metà”, al via la seconda edizione Lo spettacolo di beneficenza sarà presentato al centro commerciale Jambo

Sarà presentata sabato 19 settembre, a partire dalle ore 10:30, presso la Sala Convegni del Centro Commerciale Jambo di Trentola Ducenta (CE), la seconda edizione di “Dammi la tua mano, tutto pesa la metà”, spettacolo di beneficenza a favore della ricerca sui tumori cerebrali infantili con la partecipazione di medici, ricercatori e diversi artisti di fama nazionale.
L’evento, che così come per la prima edizione anche quest’anno si avvale della direzione artistica di Tony Figo, è promosso dall’associazione “Il Coraggio dei Bambini”, fondata da famiglie di bambini colpiti da tumori cerebrali e da medici, infermieri e biologi che quotidianamente operano a favore della cura e della ricerca nell’ambito della Neuro-Oncologia Pediatrica. Una delle priorità dell’associazione è quella di finanziare progetti di ricerca scientifica al fine di favorire lo studio e la cura dei tumori cerebrali infantili.
A fare gli onori di casa saranno: l’amministratore unico del centro commerciale, Salvatore Scarpa, e il direttore del Jambo, Luigi Credendino.
Previsti inoltre gli interventi di Alessandro Cannolicchio, presidente dall’associazione “Il Coraggio dei Bambini”, Alfonso Golia, sindaco di Aversa, Tony Figo, comico e attore napoletano, tra i protagonisti di “Made in Sud” e “Colorado” e Mr Hyde, rapper napoletano.
Nella conferenza sarà illustrato dettagliatamente il programma della seconda edizione di “Dammi la tua mano, tutto pesa la metà”, che si terrà il prossimo 25 settembre, alle ore 20:30, presso lo Stadio Comunale “Bisceglie” di Aversa.
Per informazioni: Associazione “Il Coraggio dei Bambini”, tel: 3478179570, mail: ilcoraggiodeibambini@libero.it.

Caserta, il capo della Polizia ricorda Maria Sparagna Sabato, Franco Gabrielli, inaugurerà al commissariato di Aversa la stanza “Mai più soli”

La Polizia di Stato ricorda Maria Sparagna, assistente capo coordinatore, pilastro della centrale operativa della questura di Caserta, vittima del Covid. Sabato prossimo, alle 10:00, presso la chiesa del Buon Pastore di Caserta, sarà celebrata una Santa messa in suffragio, alla presenza del capo della Polizia, Franco Gabrielli e dei rappresentanti delle istituzioni sul territorio. Sempre sabato, alle 11:45, presso il commissariato di Polizia di Aversa, sarà inaugurata la stanza “Mai più soli”, dedicata all’ascolto protetto delle vittime di violenza e maltrattamenti, realizzata con la partecipazione del Soroptimist club di Aversa. All’inaugurazione parteciperà anche il capo della Polizia.

Agenti del commissariato di Aversa promossi per meriti straordinari Si tratta di Antonio Margiore e Mimmo Vitale

Antonio Margiore e Mimmo Vitale, rispettivamente assistente capo coordinatore e assistente capo, agenti del commissariato di Aversa, diretto dal primo dirigente dott. Vincenzo Gallozzi che, mostrando notevoli capacità professionali, sprezzo del pericolo e spirito d’iniziativa non comuni, hanno ricevuto giusto riconoscimento dal capo della Polizia, direttore generale della Pubblica sicurezza, la promozione per merito straordinario.

I FATTI:

In qualità di Operatori di Volante, in data 24.02.2018, l’Ass.c.c. Antonio MARGIORE e l’Ass.c. Mimmo Vitale, si portavano in Frignano ove era stata segnalata l’esplosione di diversi colpi d’arma da fuoco in una strada del centro cittadino.

Giunti in pochissimo tempo sul posto, fin da subito i due Operatori di Polizia notavano la presenza di un gran numero di persone residenti nei pressi di uno stabile di tre piani. I cittadini riferivano ai Poliziotti che era appena stato commesso un omicidio ed indicavano l’inquilino del primo piano, tale RECCHIMURZI Vito, quale autore materiale dell’azione delittuosa commessa nei confronti del suo datore di lavoro per futili motivi.

Gli stessi riferivano che l’omicida si era barricato in casa gridando a voce alta” IO NON VADO A NASCONDERMI DA NESSUNA PARTE, SE TENGONO CORAGGIO, I POLIZIOTTI VENISSERO SOPRA”.

Immediatamente,gli operatori di Polizia decidevano di accedere all’interno dello stabile, rinvenendo nella tromba delle scale il corpo esaminedel datore di lavoro del RECCHIMURZI, tale Nicola SABATINO, il quale era stato attinto da diversi colpi di pistola.

Nonostante il pericolo evidente di un uomo armato che aveva appena ucciso una persona, i coraggiosi Poliziotti salivano le scale giungendo sull’uscio della porta del RECCHIMURZI, chiusa a chiave.

Senza esitare, sfondavano la porta e,pistole in pugno, accedevano all’interno dell’abitazione, perlustrando, con le cautele del caso, ogni stanza.

Dopo poco, individuavano il RECCHIMURZI con l’arma ancora in pugno, attimi frenetici nei quali all’uomo veniva intimato a gran voce di posare la pistola in quanto ormai non aveva scampo.

Quest’ultimo abbassava l’arma e veniva così tratto in arresto per il reato di omicidio volontario pluriaggravato.

La pistola aveva matricola abrasa  e 6 colpi, di cui uno inesploso.

Tutto ciò premesso, la condotta descritta ha sicuramente denotato un’indubbia perizia, professionalità e competenza in un contesto socio -ambientale molto problematico, legato al fatto che era in pericolo la vita dei Poliziotti operanti.

Con la promozione per merito straordinari dei due Poliziotti, giusto plauso e riconoscimento del Superiore Ministero, il Commissariato di Aversa ottiene altri due collaboratori, ora Sovrintendenti della Polizia di Stato, oltre ad un altro già in precedenza scrutinato, che assicureranno impegno e dedizione con compiti e responsabilità più elevate.

Grande successo per “Toghe & Note 2020” Aversa, lo spettacolo benefico dedicato all'associazione "Il coraggio dei bambini"

Grande successo per la terza edizione di “Toghe & Note 2020” che si è svolta mercoledì scorso presso il chiostro del complesso monumentale di San Francesco ad Aversa. Grande partecipazione per lo spettacolo benefico nel quale, svestendo la toga, si sono esibiti magistrati, avvocati, personale di cancelleria ed operatori del mondo giudiziario. L’evento, quest’anno, è stato dedicato all’Associazione “Il coraggio dei Bambini”, fondata da genitori di bambini malati oncologici per aiutare la ricerca scientifica nel campo dei tumori cerebrali infantili. L’evento è stato promosso dalla “Camera Civile” di Aversa presieduta dall’avvocato Carlo Maria Palmiero. Scopo dell’iniziativa è stato quello di consolidare le relazioni tra operatori e cittadini della comunità creatasi, dall’estate 2014, con l’istituzione del nuovo Tribunale, evidenziando il ruolo svolto dall’istituzione “Giustizia” nel territorio e la capacità dei relativi operatori di essere promotori, consci del proprio ruolo sociale, di occasioni di solidarietà e confronto.

“Toghe & Note 2020”, va in scena la solidarietà La terza edizione dello spettacolo benefico si svolgerà mercoledì ad Aversa

Al via la terza edizione di “Toghe & Note 2020”, spettacolo benefico – nel quale, svestendo la toga, si esibiscono magistrati, avvocati, personale di cancelleria ed operatori del mondo giudiziario – che quest’anno sarà dedicato all’Associazione “Il coraggio dei Bambini”, fondata da genitori di bambini malati oncologici per aiutare la ricerca scientifica nel campo dei tumori cerebrali infantili. L’evento, promosso dalla “Camera Civile” di Aversa presieduta dall’avvocato Carlo Maria Palmiero, associazione tra gli avvocati civilisti di Napoli Nord, aderente all’Unione Nazionale delle Camere Civili, composta da professionisti particolarmente attenti alle necessità sociali, oltre che all’etica della professione forense,  si terrà mercoledì 22 luglio, a partire dalle ore 20:00, presso la suggestiva location del Chiostro del Complesso Monumentale di San Francesco in Aversa.

Scopo dell’iniziativa è quello di consolidare le relazioni tra operatori e cittadini della comunità creatasi, dall’estate 2014, con l’istituzione del nuovo Tribunale evidenziando il ruolo svolto dall’istituzione “Giustizia” nel territorio e la capacità dei relativi operatori di essere promotori, consci del proprio ruolo sociale, di occasioni di solidarietà e confronto.

Dopo il successo delle prime due edizioni (tenutesi nel 2016 e 2017), che hanno visto la partecipazione, quali spettatori, di circa un migliaio di persone, e nelle quali si sono esibiti giuristi, personale carcerario e detenuti, oltre che, quali ospiti, prestigiosi artisti professionisti, quest’anno la manifestazione ha individuato quale destinataria della propria attività benefica l’Associazione “Il coraggio dei Bambini”, di cui è presidente Alessandro Cannolicchio. Ricco e articolato il programma della serata che sarà condotta da Pino Guerrera con animazione musicale di Maurizio De Donato. Prevista la partecipazione straordinaria dell’artista Tony Figo.

Tra gli altri si esibiranno: Angelo Scarpati, magistrato in Torre Annunziata, tenore, che, reduce da una tournee negli Stati Uniti, canterà brani classici napoletani;  Nicola Graziano, magistrato presso il Tribunale di Napoli, e l’avvocato Camilla Aiello, accompagnati dai Maestri Edoardo Amirante, Gennaro Errico e Fabio Mirabelli, che metteranno in scena una performance dal titolo “Smile”; gli “Amici per caso”, composto dai Maestri Paolo Fagnoni, Vincenzo Anoldo, Giacomo Napolano, Antonio Crispino, Luisa Grimaldi- nel quale si esibiscono due avvocati di Napoli Nord (Carlo Maria Palmiero e Pierpaolo Damiano) – che eseguirà brani classici napoletani; le avv. Mariella La Rosa e Camilla Aiello, protagoniste della performance “Le voci di dentro” nata da un’idea del magistrato Nicola Graziano; “Gli avanzi”, nel quale si esibiscono due avvocati di Napoli Nord (Piergiuseppe Caggiano e Alberto Fadda) con i Maestri Antonio Cimmino, Bernardo Cicchetti e Elvira Gisonde, che esegue brani di musica pop anni 80; gli “Sha Dong” composto dai Maestri Paolo Convertito, Paolo Di Ronza e dall’avv. Roberto Fabozzi; la band dell’Ordine dei dottori Commercialisti di Napoli Nord in Aversa; il cav. Antonio Aprile, che reciterà alcune brevi sue poesie; l’avv. Generoso Di Biase, che reciterà un monologo da lui composto. Spazio anche per l’arte con l’esposizione delle incantevoli opere dell’avvocato – artista Gianni Puca.

Un programma di spessore che attesta la qualità dell’evento “Toghe e note” che sta diventando un appuntamento fisso per la realtà giudiziaria del nuovo circondario, che raccoglie 19 comuni della provincia di Napoli e 19 comuni della provincia di Caserta, e costituisce ormai un momento di notevole aggregazione tra persone normalmente austere che, almeno per la sera, si aprono al sociale ed allo svago

A questa meritoria iniziativa, che si svolgerà  nel rispetto delle regole di sicurezza prescritte per il contrasto al Coronavirus, il vescovo di Aversa, Mons. Angelo Spinillo, sempre presente nelle precedenti edizioni, ha fatto pervenire proprie parole di ringraziamento e compiacimento, sottolineando come “l’iniziativa sia in grado di far crescere, nel fluire dell’armonia e delle parole, un rapporto di più viva simpatia, di più serio dialogo tra i tanti che ordinariamente frequentano quel luogo di Giustizia per far valere una propria ragione o per rivendicare un diritto”.

Come già detto, la terza edizione di “Toghe & Note 2020”, sarà dedicata all’Associazione “Il coraggio dei Bambini”, di cui si riporta di seguito un breve profilo.

L’Associazione nasce nei primi giorni di settembre 2018, per volontà di Aurora Maria Pia Cannolicchio, quando il papà Alessandro e la mamma Liliana Mormone, decidono di aiutare la ricerca sui tumori cerebrali infantili organizzando un pranzo di beneficenza. Fu allora che Aurora chiese al papà di creare anche lei un’associazione, scegliendo il nome, “Il Coraggio dei Bambini”, e disegnandone anche il logo.

Da subito, per esaudire il desiderio della figlia, i genitori si sono attorniati di amici e parenti che insieme hanno sostenuto la loro battaglia. Tante mamma di amichette di scuola di Aurora, si sono unite alla maestra che l’ha seguita per 5 anni, e poi le zie, tanti amici ed infine i medici che hanno costituito un comitato scientifico. Aurora però, era ormai agli ultimi istanti della sua vita. Nel luglio del 2017 si scopre che era affetta da un Glioma intrinseco del tronco del tronco encefalico. Più semplicemente un tumore inoperabile, che non lascia scampo.  L’8 ottobre 2018, Aurora termina il suo percorso terreno. Dagli inizi di settembre, l’Associazione “Il Coraggio dei Bambini”, diventa operativa.

E’ fondata da famiglie di bambini colpiti da tumori cerebrali, persone sensibili alla tematica e da medici, infermieri e biologi che quotidianamente operano a favore della cura e della ricerca nell’ambito Neuro – Oncologia Pediatrica. Lo scopo è principalmente quello di creare una comunità scientifica che, attraverso il lavoro di ricerca delle proprie strutture interne (comitato scientifico, medici, biologi, fisioterapisti, infermieri, volontari e soci sostenitori) operi nella ricerca, nella divulgazione e sensibilizzazione rispetto alla malattia oncologica pediatrica. L’impegno, prima come come singoli individuai, poi come struttura associativa, è volto a finanziare progetti di ricerca scientifica al fine di favorire lo studio e la cura.