Il Nobel per la pace al World Food Programme Il comitato: "Per i suoi sforzi per combattere la fame"

Il World Food Programme ha vinto il premio Nobel per la Pace. “In tempi di pandemia ha dimostrato incredibili capacità nella lotta contro la fame nel mondo”. Così il comitato norvegese dei Nobel, ha conferito il premio più prestigioso del mondo, al Wfp, l’agenzia Onu con sede a Roma.
“Per i suoi sforzi – spiega la scelta il Comitato – per combattere la fame, per il suo contributo al miglioramento delle condizioni per la pace in aree colpite da conflitti e per il suo agire come forza trainante per evitare l’uso della fame come arma di guerra e di conflitto”.

Louise Glück vince il premio Nobel per la Letteratura 2020 La poetessa statunitense trionfa "per la sua inconfondibile voce poetica"

Di Valerio Chiusano

La poetessa americana Louise Glück è la vincitrice del premio Nobel per la Lettaratura 2020, il celebre riconoscimento è stato assegnato oggi 8 ottobre a Stoccolma, attraverso una diretta streaming, in quanto la pandemia ha impossibilitato l’attuazione di una cerimonia in presenza. Come annunciato dall’Accademia svedese, la scrittirce di origini ebreo-unghresi Louise Glück  vince il premio “per la sua incofondibile voce poetica che con l’austera bellezza rende universale l’esistenza individuale”.

Nobel per la Letteratura nelle ultime tre edizioni tra scandali e pandemie

Quest’anno Il premio Nobel per la Letteratura ha dovuto fare i conti con il Covid-19, dopo le compassate edizioni del 2018 e del 2019. Come qualcuno ricorderà, nel 2018 il prestigioso premio non venne assegnato a causa delle accuse di molestie sessuali rivolte al fotografo franco-svedese Jean-Claude Arnault marito di una dei membri dell’Accademia svedese, la poetessa Katarina Frostenson. Nel 2019, invece, il noto riconoscimento fu assegnato a due scrittori: l’austriaco Peter Handke per il libro “Canto alla Durata”e alla  polacca Olga Tokarczuk per l’edizione sospesa del 2018.