sabato, Aprile 13, 2024
HomeMotoriLa nuova vita della Fiat Multipla come SUV elettrico

La nuova vita della Fiat Multipla come SUV elettrico

Il mondo automotive è in subbuglio per il rinato spirito della Fiat Multipla, un nome che rievoca i fasti di un’era in cui dominava come monovolume inconfondibile del design italiano. Oggi, il ritorno della Multipla è un manifesto di trasformazione e innovazione, annunciando la sua reincarnazione in una veste inedita: un SUV di segmento C. Questo veicolo non si limita a rinnovare i connotati del modello storico, ma assume il ruolo di erede legittimo delle attuali Fiat Tipo e Fiat 500X, tracciando una rotta decisiva per il futuro del marchio torinese. La scelta di riprendere il nome “Fiat Multipla” non è un mero atto nostalgico, ma una dichiarazione di continuità e di confidenza in una visione coraggiosa e intraprendente.

Estetica all’avanguardia

L’anticipazione del design della nuova Fiat Multipla, pur essendo ancora avvolta nei veli del mistero, già promette di catturare l’immaginazione degli appassionati. Le proporzioni dell’auto, stimate tra i 440 e i 450 cm di lunghezza, sottolineano il suo DNA da SUV grazie anche ad un’altezza da terra pronunciata. Il frontale si afferma con decisione, grazie a una griglia a nido d’ape che fa da cornice al badge Fiat, mentre i fari affilati conferiscono un’espressione fiera e dinamica. Il profilo è dominato da una linea di cintura elevata e fiancate robuste che guidano lo sguardo verso una parte posteriore distintiva, dove un lunotto inclinato e l’insieme di fanali orizzontali connessi da un elemento cromato evocano uno stile contemporaneo e pragmatico.

Interni generosi e propulsione sostenibile

Internamente, la nuova Fiat Multipla è stata concepita con un occhio di riguardo per l’abitabilità e la comodità. La configurazione degli interni è tale da ospitare confortevolmente cinque o sette passeggeri, a seconda delle esigenze, con un vano bagagli che si preannuncia notevole, con una capacità che eccede i 500 litri e che può essere ampliata abbattendo i sedili posteriori. Sotto il cofano, troveremo tecnologie all’avanguardia con una motorizzazione esclusivamente elettrica, sfruttando la piattaforma STLA Medium del conglomerato Stellantis. La Multipla esibirà diverse varianti: da un’offerta base di 135 CV con un’autonomia di 400 km, fino a una più potente da 200 CV, superando i 500 km di autonomia. Inoltre, la possibilità di una trazione integrale deriverà dall’utilizzo di due motori elettrici.

Un’offerta competitiva per la nuova era

La Fiat Multipla si riconfigura come un modello rivoluzionario, rispondendo alle necessità di un pubblico che esige praticità, sostenibilità economica ed ecologica. Con un prezzo di ingresso che si prevede al di sotto della soglia dei 30 mila euro per la configurazione elettrica, si posiziona come una proposta estremamente allettante nel segmento. Non è da escludere la futura introduzione di una variante ibrida, che potrebbe rappresentare una soluzione ancor più conveniente. Sebbene la rivelazione ufficiale sia attesa per il 2026, l’industria automobilistica già respira l’aria di cambiamento, anticipando mesi di eccitazione e speculazioni che potrebbero segnare l’avvio di un’epoca prospera per la Fiat e per l’intero settore automobilistico del Belpaese.

RELATED ARTICLES

Ultimi Articoli