giovedì, Maggio 30, 2024
HomeAttualitàCredit Suisse: Ubs completa l'acquisizione. Ecco cosa comporta questo nuovo capitolo storico!

Credit Suisse: Ubs completa l’acquisizione. Ecco cosa comporta questo nuovo capitolo storico!

Si è annunciata la conclusione dell’acquisizione dell’ex rivale Credit Suisse da parte di Ubs. Questo ha creato il più grande colosso globale della gestione dei patrimoni dal 2008. La banca a tre chiavi ha pubblicato una lettera aperta su giornali elvetici e internazionali, in cui si parla dell’inizio di un nuovo capitolo storico.

Con l’acquisizione si è posto fine alla storia ultracentenaria della banca fondata da Alfred Escher. Il Ceo Sergio Ermotti e il presidente Colm Kelleher hanno firmato la lettera in cui si afferma che l’obiettivo è garantire la stabilità. E i servizi bancari del Credit Suisse continueranno a essere forniti senza interruzioni.

Le previsioni sull’acquisizione della Credit Suisse

E’ previsto che le azioni e gli American Depositary Receipts (ADS) dell’ex seconda banca svizzera, nata dalla Schweizerische Kreditanstalt fondata nel 1856, saranno rimossi dalla Borsa di Zurigo e dalla Borsa di New York. Gli azionisti del Credit Suisse riceveranno un’azione UBS per ogni 22,48 possedute.

La banca è stata coinvolta in una serie di scandali per diversi anni. La sua situazione è peggiorata rapidamente dopo il fallimento della Silicon Valley Bank a metà marzo. Come parte del piano di salvataggio messo in atto dalle autorità svizzere il 19 marzo, UBS ha accettato di acquisire l’ex rivale per 3 miliardi di franchi svizzeri. Questo dopo aver ottenuto sostanziali garanzie finanziarie dalla Confederazione e dalla Banca Nazionale.

La data di chiusura formale dell’acquisizione, nota come “closing”, era stata comunicata da entrambe le banche una settimana fa.

RELATED ARTICLES

Ultimi Articoli