domenica, Giugno 16, 2024
HomeMotoriToyota C-HR: la seconda generazione è pronta al debutto. Ecco tutte le...

Toyota C-HR: la seconda generazione è pronta al debutto. Ecco tutte le novità!

Risposte nette evidenziano l’animo innovativo della seconda generazione della Toyota C-HR. Questo modello ha raggiunto un grande successo in Italia dal 2016, con circa 90.000 esemplari venduti, grazie soprattutto alla sua linea accattivante.

La nuova versione si propone di diventare un punto di riferimento nel settore e il capo dello stile di Toyota in Europa, Tadao Mori, la descrive come “una concept car su strada”, un’auto che il cliente possa considerare “una show car per me”, con luci interne che offrono anche funzioni di sicurezza.

Harold Paton, responsabile della pianificazione marketing di Toyota Motor Europe con sede a Bruxelles, dove la vettura è progettata e costruita appositamente per l’Europa, sottolinea l’attenzione di Toyota nel creare automobili e soluzioni di mobilità per tutti, rispettando standard elevati. Anche se Rav4, Yaris e Prius sono vetture differenti tra loro, tutte condividono il DNA Toyota.

I nuovi motori ibridi della Toyota C-HR e la linea accattivante

Il capo ingegnere Toshio Kanei sottolinea come la nuova vettura sia stata progettata senza compromessi, partendo dal concept Prologue del 2022. Il risultato è un design sensuale e un’esperienza di guida personalizzata, poiché gli utenti non vogliono perdere tempo a imparare come funziona l’auto.

La qualificazione ambientale è altissima, con quattro versioni disponibili solo in ibrido: motori da 1,8 e 2,0 litri full hybrid (quest’ultimo anche con trazione integrale), e un motore plug-in da 223 cavalli complessivi con autonomia elettrica fino a 66 chilometri, che garantiscono prestazioni agili e pronta risposta.

Le forme della vettura sono particolari, unendo elementi di almeno due diverse tipologie di auto: con una lunghezza di 436 centimetri, presenta linee tese e slanciate con elementi spigolosi dai tagli netti e curve avvolgenti, per un aspetto deciso e piazzato.

La fiancata ha sbalzi ridotti, un passo di 264 centimetri e cerchi fino a 20 pollici. Il frontale è prominente nella parte alta, con una calandra superiore chiusa che richiama le auto elettriche pure. La personalità della coda è alta e tronca.

L’abitacolo è stato progettato per enfatizzare le emozioni di guida, con un abbraccio che proietta il guidatore verso la strada. Le porte presentano “ali che proteggono”, quasi da astronave, e le luci sono state studiate per comunicare con il guidatore, poiché è la vettura che deve capire le esigenze del cliente e non il contrario.

La seduta posteriore, che nella prima generazione non era soddisfacente, è stata migliorata con diversi interventi, offrendo più spazio in alto e finestrini leggermente arretrati.

Quando sarà possibile guidarla

Secondo Mariano Autuori, il direttore marketing di Toyota Italia, la nuova C-HR rappresenta un’evoluzione della precedente versione, che già aveva un design di grande impatto. La sfida era quindi quella di migliorare la sicurezza e la percezione di premium, per continuare ad attrarre clienti provenienti da altri marchi.

La nuova C-HR sarà disponibile in prevendita a partire da luglio, ordinabile da ottobre e in consegna entro la fine dell’anno. Saranno disponibili due Premiere edition, tra cui una versione GR Sport.

RELATED ARTICLES

Ultimi Articoli