martedì, Novembre 28, 2023
HomeViaggiGlamping: la nuova tendenza per vacanze alternative. Ecco che cos'è e dove...

Glamping: la nuova tendenza per vacanze alternative. Ecco che cos’è e dove farlo in Italia!

Il glamping è l’ultima tendenza nelle vacanze, perché unisce l’emozione del campeggio con un tocco di glamour. È diventato estremamente popolare e anche l’Italia non è rimasta indietro.

Con una vasta gamma di alloggi unici e innovativi, questa vacanza offre un’esperienza avvincente per coloro che cercano qualcosa da ricordare. Potete godervi la bellezza della natura senza rinunciare ai comfort di un hotel.

In altre parole, è come fare campeggio, solo che con un tocco di lusso!

Il perché del nome particolare

Il termine “glamping” ha origini inglesi ed è stato introdotto per la prima volta nel Regno Unito nel lontano 2005. È diventato così popolare che nel 2016 è stato ufficialmente aggiunto all’Oxford English Dictionary. Il concetto di glamping rappresenta una nuova interpretazione del tradizionale campeggio. La parola stessa è il risultato della fusione tra “glamour” e “camping”.

Questa esperienza offre un’emozionante combinazione di avventura e lusso, consentendo agli amanti della natura di godersi le loro vacanze senza rinunciare ai comfort e ai servizi di un hotel. È un modo innovativo per vivere l’esperienza all’aria aperta, superando gli ostacoli che alcuni potrebbero associare a un soggiorno spartano.

Inizialmente, il glamping ha guadagnato popolarità principalmente in destinazioni calde come l’Africa e l’Australia, ma si è rapidamente diffuso in tutta Europa, indipendentemente dal clima. Oggi è possibile trovare strutture che offrono questo servizio anche sulle Alpi, che sono aperte anche durante i mesi invernali. Quindi una soluzione di alloggio unica, adatta a tutti i gusti e in qualsiasi periodo dell’anno.

Dove fare glamping in Italia

Non solo parchi e foreste, ma il glamping può essere trovato in tutto il mondo, dalle giungle ai deserti alle aree montuose. Ci sono diverse tipologie di esperienza popolari e uniche, tra cui:

  • Case sugli alberi (tree house): strutture sospese sugli alberi che offrono un’esperienza avventurosa e romantica.
  • Yurta: originarie dell’Asia, le yurte sono strutture circolari che offrono un’atmosfera tradizionale e confortevole. Le si possono trovare in abbondanza in luoghi come la Mongolia.
  • Tende safari: queste tende sono realizzate in legno e hanno un tetto spiovente di tela. Offrono un’esperienza elegante e avvolgente.

In Italia, il glamping è ben presente secondo uno studio condotto da Risposte Turismo. Oltre alle strutture dedicate, ci sono anche offerte di esperienze di questo tipo all’interno di campeggi e agriturismi tradizionali. La disponibilità di posti letto in Italia è di circa 10.000, con una media di 479 posti letto per regione.

La Toscana è la regione con il maggior numero di glamping, con le sue meraviglie che hanno persino conquistato l’attenzione del “Forbes”. Seguono poi il Piemonte e il Veneto in termini di numero.

Quanto costa fare glamping

Secondo l’indagine condotta da Risposte Turismo, il prezzo medio per una notte in un glamping in Italia durante un weekend a fine giugno è di circa 150 euro per due persone. Tuttavia, è importante tenere presente che i prezzi possono variare a seconda della stagione, del tipo di alloggio e del resort che ospita il glamping.

Di solito, le tariffe tendono ad essere più alte nei mesi di luglio e agosto. Alcune esperienze offrono anche servizi di lusso a cinque stelle, simili agli hotel di lusso.

La colazione è tipicamente inclusa nel prezzo del soggiorno. È importante notare che molti glamping richiedono un soggiorno minimo, che può variare da 2 a 7 notti, e i prezzi possono variare in base al numero di notti prenotate.

RELATED ARTICLES

Ultimi Articoli