giovedì, Maggio 30, 2024
HomeAttualitàIgnazio La Russa: “Leo non ha compiuto fatti penalmente rilevanti”. Ecco le...

Ignazio La Russa: “Leo non ha compiuto fatti penalmente rilevanti”. Ecco le parole in difesa del figlio accusato di abusi sessuali!

Il presidente del Senato, Ignazio La Russa, ha scritto una nota dove afferma di aver interrogato a lungo suo figlio Leonardo e di aver acquisito la certezza che non abbia commesso alcun reato penale, in risposta alle notizie di stampa che lo vedono indagato per violenza sessuale.

Inoltre, La Russa si fida della Procura della Repubblica e chiede che faccia chiarezza il più rapidamente possibile per fugare ogni dubbio. Suo figlio, Leonardo Apache, 19 anni, ha subito una denuncia per abusi sessuali che sarebbero avvenuti dopo una serata in discoteca.

La Procura di Milano ha aperto un’inchiesta sulla vicenda affidata al pm Rosaria Stagnaro e coordinata dall’aggiunto Letizia Mannella. La difesa del ragazzo nega l’accusa affermando che non c’è stata nessuna costrizione.

Il racconto della ragazza

La giovane, assistita dall’avvocato Stefano Benvenuto, ha raccontato di essere andata in un esclusivo locale di Milano la sera del 18 maggio insieme a un’amica. Lì avrebbe incontrato l’ex compagno di scuola, Leonardo, e si sarebbe fermata a salutarlo.

Non essendo in grado di ricordare altro, la ragazza ha affermato di aver bevuto solo due drink. Il mattino dopo si è svegliata intorno a mezzogiorno in uno stato confusionale e nuda nel letto con Leonardo accanto.

Ha immediatamente chiesto spiegazioni a Leonardo, che avrebbe confessato di aver avuto rapporti con lei mentre era sotto l’effetto di droghe stupefacenti e che anche un suo amico, che lei non aveva mai visto, avrebbe abusato di lei.

La ragazza, sotto shock, avrebbe scritto alla sua amica di pensare di essere stata drogata. L’amica avrebbe risposto dicendo che prima che lei avesse bevuto i drink sembrava stare bene.

La ragazza ha lasciato la casa di Leonardo e ha chiamato la madre per farsi visitare alla clinica Mangiagalli, dove le è stata riscontrata una ferita alla coscia, una ecchimosi al collo e positività alla cocaina. Ha sofferto di nausea e capogiri. Ha presentato denuncia solo 40 giorni dopo.

La difesa del figlio di Ignazio La Russa

Adriano Bazzoni, il legale che rappresenta la famiglia La Russa, ha detto che non avendo visto i documenti, non ha potuto fornire informazioni precise sulla vicenda. Tuttavia, ha sottolineato che secondo quanto affermato da Leonardo, che ha una stretta amicizia con il legale, la ragazza non è stata costretta a nulla quella notte e ha deciso liberamente di passare il tempo con lui, fino al giorno successivo.

Il legale ha spiegato inoltre che Leonardo nega completamente le accuse della ragazza e che, se lei dovesse accusarlo ancora, lui sarebbe costretto a denunciarla a sua volta. È importante evidenziare che in ogni caso, il legale sottolinea che non ci sono stati rapporti sessuali con una terza persona.

RELATED ARTICLES

Ultimi Articoli