martedì, Novembre 28, 2023
HomeAttualitàIl confronto tra il Texas e il governo federale per il muro...

Il confronto tra il Texas e il governo federale per il muro flottante sul Rio Grande

Nel corso degli ultimi mesi, il governatore del Texas, Greg Abbott, ha preso una serie di misure contro l’immigrazione che hanno messo lui e l’amministrazione di Joe Biden su fronti opposti. L’ultima provocazione di Abbott è stata l’installazione di un muro flottante lungo il fiume Rio Grande per impedire ai migranti di attraversare il confine tra il Messico e gli Stati Uniti. Il Dipartimento di Giustizia ha immediatamente risposto con una denuncia contro lo Stato del Texas.

Il muro flottante, composto da enormi boe arancioni, si estende per circa 350 metri e il governo federale lo critica per le sue “implicazioni umanitarie”. Il governatore Abbott non aveva ottenuto il permesso da nessuno dei due paesi per installarlo nel tratto che separa Eagle Pass, in Texas, da Piedras Negras, in Coahuila. Questo è solo l’ultimo episodio di un conflitto che Abbott ha aperto contro Washington riguardo alla gestione del confine.

Negli ultimi due anni, come parte di un piano chiamato Operazione Estrella Solitaria, Abbott ha installato filo spinato in alcuni punti della frontiera, ha arrestato migranti con l’accusa di intrusione e li ha inviati in autobus pagati con fondi pubblici nelle città a maggioranza democratica come Chicago, New York o Washington. Alcuni di loro hanno cercato di portare la crisi direttamente alle porte della vicepresidente Kamala Harris.

Il Dipartimento di Giustizia aveva dato al governatore Abbott un ultimatum per correggere la situazione, ma egli ha risposto in una lettera al presidente Biden in cui lo accusa di non fermare il flusso migratorio e difende il suo diritto di prendere misure che il governo federale non adotta per affrontare la crisi. Questa denuncia non è stata una sorpresa per Abbott.

Secondo il Dipartimento di Giustizia, le boe rappresentano un rischio per la navigazione sul Rio Grande e hanno provocato proteste diplomatiche da parte del Messico, potendo danneggiare la politica estera degli Stati Uniti. La segretaria stampa della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, ha accusato Abbott di agire in malafede e di seminare caos, sottolineando che i numeri degli attraversamenti illegali al confine si sono abbassati dopo la revoca del Título 42, una norma impostate da Donald Trump per fermare la diffusione della pandemia.

Non è la prima volta che Abbott e l’amministrazione Biden si scontrano in tribunale. Nel 2021, il procuratore generale Merrick Garland ha accusato lo stato del Texas di superare i propri limiti autorizzando la polizia a fermare veicoli che trasportavano migranti, con il pretesto che potessero contribuire alla diffusione del coronavirus.

In conclusione, il confronto tra il Texas e il governo federale sul muro flottante sul Rio Grande evidenzia le profonde divisioni tra le politiche migratorie del governatore Abbott e l’amministrazione di Joe Biden. Questo conflitto si aggiunge alla lunga lista di controversie e dispute legali tra i due attori politici.

RELATED ARTICLES

Ultimi Articoli